Check Point cresce nell’ultimo trimestre

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Il fatturato del periodo registra una crescita del 3%. L’utile netto non Gaap
rimane in linea con quello del 2005.

L’ultimo trimestre dell’anno si è concluso positivamente per Check Point che registra un incremento di fatturato del 3%, portandosi a poco oltre 160 milioni di dollari, contro i circa 156 del 2005. L’utile netto su base non Gaap rimane pressoché simile, attestandosi a 90,6 milioni contro 90,9 del trimestre precedente. Nel complesso il 2006 si chiude con un fatturato di 575,1 milioni, in leggera flessione rispetto al 2005; l’utile netto non Gaap passa dai precedenti 326,9 milioni a 320,3 milioni. L’utile per azione invece cresce del 4%. Check Point, che nel corso del 2006 ha lanciato diversi prodotti e nuove tecnologie, sta portando avanti una politica di espansione dell’architettura di sicurezza unificata nel segmento della sicurezza dati. La recente offerta di acquisizione di Protect Data, proprietaria dell’intero pacchetto di Pointsec, fa parte di questo progetto.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore