Chi corteggia Telecom Italia

AziendeMarketing
Telecom Italia ha rifiutato 800 milioni di dollari da Telefonica
2 0 1 commento

Non c’è solo Telefónica in lizza per acquisire l’ex monopolista italiano delle Tlc. Telecom Italia è nel mirino di AT&T, America Movil e Naguib Sawiris

La spagnola Telefónica è in pole position per aggiudicarsi il controllo di Telecom Italia, con il benestare del governo Letta. L’uscita di scena prevista di Generali e Mediobanca da Telco, che detiene oggi il 22% di Telecom Italia, vedrebbe Telefónica in prima linea per l’acquisizione, in cambio della cessione della fiorente Tim Brasil. A questo dossier sarebbe al lavoro il presidente Franco Bernabè. Ma Telefónica non è l’unica a corteggiare Telecom Italia, che è valutata 9.8 miliardi di euro, con un debito netto doppio rispetto al suo valore di mercato, mentre il titolo ha perso il 70% negli ultimi sei anni.

Telecom Italia è nel mirino di AT&T, America Movil e Naguib Sawiris, pronti ad acquisire le azioni di Telecom Italia dagli investitori che stanno per (s)vendere le loro quote, per dare l’addio a Telco. Il 28 settembre Mediobanca venderà le azioni sul mercato, mentre Generali e Intesa Sanpaolo valutano il momento giusto di cogliere le migliori opportunità di vendita delle azioni. Telecom Italia sarà a quel punto pronta per l’acquisizione, dopo aver detto un secco no a 3 Italia.

AT&T potrebbe fare shopping in Europa: il gruppo statunitense, limitato in casa dall’Antitrust USA, sarebbe tentato a guardare all’Europa, dove le Telco – indebitate – rappresentano un obiettivo appetibile, nonostante il cambio sfavorevole dollaro/euro. Una serie di incontri esplorativi tra Milano e Roma sarebbe già avvenuta: di Telecom Italia piacciono due cose, Tim Brasil e il prezzo (il debito di Telecom Italia è pari a 28.8 miliardi di euro).

Il magnate Naguib Sawiris (ex Wind) aveva già avuto colloqui con Telecom Italia un anno fa, ma la sua offerta era stata respinta: il finanziere egiziano aveva messo sul piatto 3 miliardi di euro, una proposta di “iniezioni di liquidità” in Telecom Italia. Ma non se n’era fatto niente.

America Movil del plurimiliardario messicano Carlos Slim, primo al mondo per ricchezza, nei giorni scorsi si era detta pronta a ritirare la sua offerta per Royal Kpn. Se l’Opa di America Movil su KPN non andasse in porto, la prossima preda potrebbe esere Telecom Italia. Con l’emissione di oltre 2 miliardi di euro di obbligazioni con scadenza 60 anni, l’operatore è pronto per M&A:

Il mercato scommette su un possibile ritorno di fiamma con Sawiris, ma si parla anche di At&t e America Movil, eventualmente come partner di Telefonica. Vedremo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore