Chi di accuse ferisce…

CyberwarSicurezza

Sony, intransigente contro la pirateria, deve difendersi dall’accusa di
violare il copyright.

L’azienda più cattiva contro la pirateria e le violazioni del diritto d’autore, Sony, è ora costretta a difendersi dalla accuse di violare il copyright. Ad attaccarla è Universal i cui avvocati ritengono che il servizio di Grouper.com, appartenente al gruppo giapponese, abbia violato il diritto d’autore perché permette lo scaricamento di video musicali protetti. Sony nega le accuse sostenendo che in un sito di condivisione sia impossibile controllare il comportamento di tutti coloro che usufruiscono del servizio. Universal sembra non fare sconti a nessuno, e dopo aver accusato Bolt e MySpace di violare il copyright con il proprio servizio è passata ad attaccare anche la “sorella major ” Sony.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore