Chi gestisce le botnet usa macchine Linux

CyberwarSicurezza

Le macchine Linux contengono rootkit capaci di generare i siti trappola

SI POTEVA INTUIRLO, viste le ottime capacità dei server basati sul sistema del pinguino, e ora un’analisi approfondita ne fornisce la conferma. Dave Culliname, responsabile della sicurezza di Ebay, ha infatti condotto un attento studio sulle s trutture tecnologiche create frodando gli utenti Windows attraverso finte pagine della famosa casa d’aste online. Secondo questo studio la maggior parte delle botnet sono infatti gestite attraverso macchine Linux che contengono rootkit capaci di generare i siti trappola. Il sistema Linux ben si presta a ospitare codice realizzato su misura per questo tipo di attività di rete. Altre informazioni le trovate qui .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore