Chi scarica film pensa di essere come Robin Hood

CyberwarSicurezza

Il 20% della popolazione online americana scarica film illegalmente

UNA NUOVA RICERCA condotta dal Solutions Research Group ha rivelato che in America il downloader medio di film se ne infischia della MPAA (Motion Picture Association of America). Sembra che gli utenti americani scarichino sempre più film, con 32 milioni di statunitensi ultradodicenni, cioè poco meno del 20% della popolazione online americana, che hanno scaricato un film in passato. Venti di questi 32 milioni sono stati individuati come pirati abituali, avendo scaricato un titolo nel corso dell’ultimo mese. Come atteso,i programmi peer to peer sono ancora i più popolari tra i downloader, una grande fetta dei quali senza dubbio scaricati con Bit Torrent, quindi se preferite le chat non preoccupatevi, siete al sicuro. La ricerca mostra che chi scarica film ha mediamente 29 anni e ha 16 titoli salvati sul suo PC, il 63% è maschio. Tra tutti gli intervistati del campione della ricerca, solo il 40% pensa che scaricare film dalla rete sia un ?crimine molto grave? contro il 78% che pensa che sgraffignare un DVD da un negozio sia un reato grave, forse perché non si possono scaricare anche le confezioni. Kaan Yigit, che ha diretto la ricerca, parla della presenza di un effetto ?Robin Hood?: la maggior parte dei downloader pensa che le celebrità e gli studios sono già abbastanza ricchi e quindi se ne infischia altamente di rubare dalle tasche di qualche lontana celebrità. Yigit ha dimenticato di dire che a certa gente semplicemente piacciono le cose gratuite e il popcorn è di gran lunga più conveniente se comparato al supermercato piuttosto che al vostro cinema multisala. Kaan ha grandi speranze nei servizi download-to-own per i film, che pensa offriranno più flessibilità. S e questi servizi non prenderanno piede, ha detto, il file-sharing continuerà a prosperare.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore