Chi vuole che Steve Ballmer lasci il posto di Ceo di Microsoft

AziendeManagementMarketingNomine
Steve Ballmer, Ceo di Microsoft

Il Ceo di Microsoft Steve Ballmer è nel mirino dei fondi d’investimento. Che cosa chiedono gli Hedge Fund a Microsoft

Nonstante i 350 milioni di Windows 7 venduti, il lancio di Windows Phone 7 (con aggiornamento autunnale alla versione 7.5 Mango) e l’annuncio del “prossimo Windows” (probabile: Windows 8 secondo precedenti indiscrezioni) nel 2012, i fondi d’investimento hedge fund tornano alla carica per chiedere “la testa” di Steve Ballmer, Ceo di Microsoft. Ballmer ha preso il posto di Bill Gates nel ruolo di Ceo nel 2000, ma è stato sorpassato prima da Google, quindi da Apple, e proprio nei giorni scorsi perfino da IBM come valore di mercato e capitalizzazione a Wall Street: IBM vale ufficialmente più di Microsoft.

Da più di un anno Ballmer è nell’occhio del ciclone di Wall Street per non aver saputo accelerare i tempi nell’era Post-Pc. Inoltre Windows Phone 7, pur siglando nuove partnership (una strategica con Nokia, altre con Acer, Zte portando a 7 i partner di Windows Phone 7.5 Mango), ha quasi dimezzato il market share: secondo Gartner Windows Phone è sceso dal 6.8% di un anno fa al 3.6% attuale e WP7 nel primo trimestre ha venduto solo 1,6 milioni di unità. L’aggiornamento Mango con 500 modifiche arriverà solo nell’autunno 2011. E sul rovente fronte tablet, fino a Natale 2012 Microsoft non avrà probabilmente pronto Windows 8 con application store. Anche se esistono tablet Windows 7, è chiaro che tutti aspettano i tablet Windows 8 con supporto ai chip Arm.

Ciò non significa che Microsoft sia seduta sugli allori: ha portato a casa l’acquisizione di Skype da 8,5 miliardi di dollari; l’accordo strategico con Nokia (che potrebbe preeludere perfino ad un’acquisizione del colosso dei cellulari, che tuttora detiene il 27.4% di market share di Symbian con 107.6 milioni di telefonini venduti nel primo trimestre); ha sfoderato Kinect e la strategia cloud con cui sta ridisegnando il futuro del computing; ha siglato una partnership per portare Bing su Rim Blackberry, e qualcosa “bolle in pentola” con Baidu in Cina, per guardare a un mercato da oltre 450 milioni di utenti (anche se nulla di certo c’è ancora). Anche se ancora non ha affatto sfondato nell’era Mobile, con i suoi Windows Phone 7 e con tablet Windows, Microsoft sta mettendo insieme i pezzi del puzzle per aggredire anche questo mercato, finora dominato da Google Android, Apple e Rim.

Ma hgli Hedge Fund non mollano e tornano alla carica per chiedere che Steve Ballmer lasci il posto. Lo ha detto il manager David Einhorn di Greenlight Capital group in occasione dell’annuale Ira Sohn Investment Research Conference in New York, secondo Reuters. Angela Ashenden, analista di MWD Advisors, commenta che a deludere è il lato commerciale e consumer di Microsoft, mentre nell’advertising online, in Internet e Msn il rosso perdura da troppo tempo. E quello che va bene, come Xbox, cerca di discostarsi dal brand Microsoft. Microsoft ha bisogno di accelerare sul Mobile, dove è in ritardo dal 2008. “Microsoft non è mai stata innovativa, ma follower” conclude Ashenden, solo che come follower è stata un po’ lenta; e critica anche SharePoint.

Il futuro? Non è una “bocciatura senz’appello” quella degli Hedge Fund, ma un invito a darsi una mossa: Microsoft ha ancora l’opportunità di competere, ma solo se cambia i processi interni e la cultura.

Steve Ballmer nel mirino dei fondi d'investimento
Steve Ballmer nel mirino dei fondi d
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore