Chiacchiere e distintivo

AccessoriWorkspace

L’FBI vi controlla? Certo che no

WASHINGTON (Usa) – L’FBI vi controlla? Certo che no.Per fugare ogni dubbio l’Agenzia investigativa americana ha annunciato ufficialmente di non aver mai inviato messaggi di posta elettronica in cui comunicava di monitorare il traffico Internet del destinatario. L’iniziativa si è resa necessaria a seguito della diffusione di milioni di e-mail nelle quali l’utente era avvisato di essere “sotto osservazione” da parte dell’Agenzia federale statunitense. Il messaggio invitava poi a scaricare l’allegato per fornire alcune informazioni. In realtà nell’allegato si nascondeva l’ennesima variante del virus Sober, denominata “Sober.Y”. Una volta installatosi, il worm setaccia il disco fisso del malcapitato utente alla ricerca di nuovi indirizzi ai quali “autoinoltrarsi”. Sober.Y si è dimostrato talmente “contagioso” da essere diventato nel volgere di pochi giorni il virus più diffuso del 2005. L’FBI ha poi sottolineato che non è sua abitudine inviare e-mail di questo genere agli utenti. E ci mancherebbe…

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore