Chiti (Microsoft): Presidiare il territorio a macchia d’olio

Aziende

Il nuovo direttore della divisione Microsoft Business Solutions annuncia quali saranno i primi passi che intraprenderà

Convergenza e presidio verticale del territorio. Questi sono i primi passi che Vieri Chiti, nuovo direttore della divisione Microsoft Business Solutions, intraprenderà dopo aver lasciato Sap ed essere approdato nel colosso di Redmond. “La nostra strategia nel far convergere i prodotti sarà quella di muoverci sia dal lato utente sia dal lato gestione dei dati per portare ogni release alla convergenza entro il 2008. Questo – spiega Chiti – è un passo importante perchè determina un percorso strategico per il mercato italiano e per i prodotti Dynamics (brand che riunisce le soluzioni di Erp e Crm, ndr). Evolveremo la strategia di posizionamento del prodotto partendo dai clienti e dal canale che li ha portati sul mercato. Diciamo sì a un percorso evolutivo e no a salti tecnologici che possano determinare elementi di interruzione questo processo. L’altro aspetto su cui lavoreremo – continua Chiti – è il merge fra le due organizzazioni di prodotto di Microsoft: l’Information workers e la divisione Business Solutions. Anche questa unificazione tenderà alla convergenza di due mondi che, a mio parere, sono stati separati in modo ingiusto. Dal punto di vista del mercato italiano vi sono due attività già iniziate nel coso di questa estate che porteremo avanti: un processo di verticalizzazione dell’offerta business application di Microsoft che identificherà il portafoglio di suddiviso per settore merceologico. In questi mesi stiamo qualificando l’offerta dei nostri partner, la mappiamo per settore merceologici, identifichiamo quali siano i gradi di copertura di questa offerta e andremo a promuovere l’offerta del nostro canale sui prodotti Navision, Axapta e Crm secondo un modello di contenuti legato a settori industriali. A livello internazionale – spiega Chiti – il programma verticale prevede per il 2005 /2006 la focalizzazione su 14 settori di attività che coprono segmenti che vanno dall’industria di produzione (dall’automotive all’hi-tech fino al mondo della distribuzione) al segmento farmaceutico, al settore pubblico locale. L’altra attività su cui andremo a organizzare sarà l’attività di recruiting legata sia all’aspetto merceologico sia geografico. Nel centro sud abbiamo un grado di copertura del canale non ancora adeguato e concentreremo le attività di recruiting in specifiche aree geografiche abbinando sia la competenza sui mercati verticali di Microsoft sia il partner adatto che riesca a presidiare i segmenti geografici”, conclude Chiti.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore