Chiude il videoregistratore online

Workspace

RecordTV.com è in vendita dopo la causa intentata a suo carico dai broadcaster

RecordTV.com, la società con il servizio di Web VCR, venderà i suoi assetti in conseguenza a dei problemi finanziari. La società sta per vendere le sue proprietà intellettuali, compresi trademark, nomi di dominio e tecnologie sviluppate. Il comunicato segna così un nuovo capitolo nella lunga lotta intrapresa dalla società per portare al matrimonio tra Web e televisione che negli ultimi mesi ha portato a numerose azioni giudiziarie. La società quindi in un certo senso ha seguito i destini di iCraveTV.com, la società che tentò di portare il broadcast televisivo sul Web già nel 1999, ma che chiamata in giudizio da diverse stazioni nord-americane, cadde ben presto in rovina. Lo scorso mese RecordTV si vide coinvolta in una battaglia giudiziaria con la Motion Picture Association of America che aprì la causa dopo la messa online per lo streaming di materiale sotto tutela senza prima aver ottenuto i diritti dai legittimi proprietari. RecordTV si disse disponibile a versare 50.000$, assicurando allo stesso tempo che non avrebbe più utilizzato materiale sotto copyright senza ottenere le autorizzazioni, ma ora si vede costretta a fare marcia indietro Non possiamo raccogliere fondi a causa delle nostre cause legali… ma allo stesso tempo non possiamo affrontare le spese giudiziarie senza adeguati fondi finanziari ha spiegato David Simon, ceo della società. RecordTV ha proposto un servizio che permette agli utenti di selezionare i programmi preferiti dai canali partner e di vederli in streaming dal sito. Fin dalla sua partenza, il servizio ha però dovuto fare i conti con i ricorsi dei broadcaster. Forse qualche grande studio che possiede anche i contenuti, un giorno potrà fare qualcosa con le nostre tecnologie, ma in questo momento non vedo molte vie duscita ha concluso Simon.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore