Chromebook Pixel di Google sarà touchscreen

ChromebookDispositivi mobiliMarketingMobilityWorkspace
Chromebook Pixel sarà touchscreen

Chromebook Pixel potrebbe essere equipaggiato con uno schermo da 4 milioni di pixel

Il rivale Windows 8 ha finora venduto 60 milioni di licenze, ma a trainare la nuova edizione dell’OS di Microsoft sono i computer touch: i notebook touchscreen sono stati finora i più gettonati. Anche Google non vuole essere da meno dell’arcirivale e ha messo in cantiere Chromebook Pixel di Google, il primo “cloud laptop” touchscreen. Cnet afferma che a rivelare il primo chromebook touch è stato uno spot: Chromebook Pixel avrà uno schermo da 4 milioni di pixel, con una probabile risoluzione da 2,560 x1,700 pixel.

Lo sviluppatore Francois Beaufort ha pubblicato un video su Google+, aggiungendo: “Tutto ciò che so è che il device è attualmente testato presso Google.” Il video è stato postato da Slinky, un’azienda che in passato ha lavorato Google nel passato. Victor Koch, CEO di Slinky, si è così gfiustificato su Google+: “I nostri server hanno subìto un cyber attacco, e ci scusiamo del fatto che i progetti sono stati mostrati in anticipo!”, nel post Koch ha “taggato” Sergey Brin, co-fondatore di Google.

I Chromebook non sono notebook, né netbook e non sono tablet, possono servire a chi vive praticamente solo online, ma non sostituiscono nessun altro device e hanno bisogno di applicazioni dedicate per funzionare. Google ha infatti creato il Chrome Store. I Chromebook rappresentare il modo più rapido per lavorare in the cloud, a patto di essere sempre online o quasi: le applicazioni che girano su Google Chrome si scaricano da un app store distinto da Google Play, ed è possibile usarle anche offline (Html 5 aiuta), per poi caricare il proprio lavoro non appena si torna in rete. Chrome OS è il sistema operativo dei Chromebook, OS dedicato al cloud e al Web, che presenta una nuova interfaccia utente, aggiunge applicazioni ancora più performanti, ampliando le funzionalità e le applicazioni offline. Chrome OS è utile per connettersi a servizi come  la posta eletronica di Gmail, Google Drive, i video di YouTube, i file di Google Docs e Google Play. Particolarmente apprezzata è l’integrazione con Google Drive, il servizio di sincronizzazione cloud: infatti permette di creare, conservare e condividere contenuti con immediatezza e semplicità. Grazie al software Native Client, i dispositivi Chrome OS possono vedere offline documenti Word, Excel, PowerPoint e PDF. Prossimamente Chrome OS aggiungerà la possibilità dell’editing per i documenti word di Google Docs. Dal Web Store di Chrome si possono scaricare applicazioni per il tempo libero come Google Play, Kindle Cloud Reader e migliaia di giochi come Angry Birds.

Nei giorni scorsi HP ha tolto i veli al suo primo “notebook cloud”, Hp Pavilion Chromebook, dedicato all’ecosistema di Google, con schermo da 14 pollici. Hp Pavilion Chromebook ha lo schermo più grande dei modelli prodotti da Samsung, Acer e Lenovo. HP Pavilion 14 Chromebook è equipaggiato con un display da 14 pollici e 1366×768 di risoluzione.

Chromebook Pixel sarà touchscreen
Chromebook Pixel sarà touchscreen
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore