Che cosa ci aspettiamo a Google I/O

AziendeMarketing
Samsung prepara Orbis, lo smartwatch rotondo
2 0 2 commenti

La Wearable technology, la tecnologia da indossare, al centro di Google I/O 2014. Samsung, Lg e Motorola si sfidano nell’arena di Android Wear. Sono attesi 6 mila sviluppatori all’annuale conferenza developer di Google, che si terrà a San Francisco il 25 e 26 giugno

L’annuale conferenza sviluppatori del motore di ricerca di Mountain View è sulla rampa di lancio e si prevede che convergeranno all’appuntamento 6.000 sviluppatori. Google I/O si svolgerà a San Francisco il 25 e 26 giugno e già ferve il toto Google. Secondo le indiscrezioni, la wearable technology (la tecnologia da indossare) farà la parte del leone insieme alle novità Smart. Samsung, che ha nel frattempo nel mirino Nuance, svelerà il suo smartwach con Android Wear: dopo i modelli Galaxy Gear con Android e i modelli Gerar e Gear 2 Neo con Tizen OS, Samsung è pronta ad adottare il sistema operativo di Google per la Weatrable tech, Android Wear. A Google I/O anche LG e Motorola mostreranno i passi avanti compiuti con Android Wear: fari accesi su Lg G Watch e Moto 360.

Ferve l’attesa anche per Google Fit, una piattaforma per collezionare de aggregare i dati raccolti con dispositivi come i braccialetti fitness o gli orologi hi-tech. Chiuso Google Health nel 2012, il nuovo Fit sarebbe la risposta di Mountain View a Apple Salute. Il motore di ricerca potrebbe lanciare anche Android Wear SDK.

Secondo IDC, le vendite dei dispositivi wearable triplicheranno rispetto all’anno scorso, raggiungendo le 19 milioni di unità: ma dal 2018 passeranno a 111.9 milioni di pezzi, contro gli 1.7 miliardi di smartphone stimati fra quattro anni.

Sul fronte smart, si chiacchiera di Auto Link, per rispondere a Playcar di Apple. Inoltre il colosso di Mountain View potrebbe fornire dettagli sul prezzo e data ufficiale di lancio dei Google Glass.

La Wearable technology (tecnologia da indossare) al centro di Google I/O 2014
La Wearable technology (tecnologia da indossare) al centro di Google I/O 2014

Google dovrebbe anche togliere i veli alla nuova versione del sistema operativo mobile: Android 5.0, Lollipop, successore di KitKat 4.4, che apporterà modifiche alla UI. 11 sessioni a Google I/O saranno dedicate alla multi-screen/unification, interfaccia e funzionalità. Anche Google Now diventerà più intuitivo ed accessibile: i comandi vocali potrebbero sbarcare sulle apps di terze parti.

Google Nexus cambierà nome: sembra che si chiamerà Android Silver. A Google I/O potrebbe debuttare Htc Nexus 8.

Intanto scopriamo nuove indiscrezioni sul prossimo tablet Google Nexus: sarà targato Htc, un modello di tablet da 8.9 pollici: HTC Volantis sarà un tablet spesso 7.9 mm, leggero (peserà 418 grammi, mentre la versione LTE costerà 427 grammi), incorniciato da un guscio in alluminio, con una risoluzione pari a 2048×1440 e chip Tegra K1.

Sono attese anche novità sul fronte Nokia X, dopo i modelli Android presentati da Nokia – Microsoft al Mobile World Congress (Mwc): i Nokia X con Android sono dedicati agli utenti con budget limitati.

Sul versante Google+, i servizi Talk, Hangout, Voice, Video, Messenger e Chat su Google+ potrebbero essere unificati.

Ma a Google I/O gli sviluppatori aspettano lumi anche su Projet Ara, lo smartphone modulare, e su Project Tango, lo smartphone e tablet 3D, la risposta di Google ad Amazon Fire Phone.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore