Cifre tonde per Acer

Workspace

Nel 2006, in Italia l’obiettivo è fatturare 1 miliardo di euro. Nel mondo 11 miliardi di dollari

Antonio Papale è il nuovo country manager di Acer Italy. Toccherà a lui raggiungere l’obiettivo di 1.000 milioni di euro di fatturato, crescendo dai 780 milioni registrati nel 2005.Prende il posto di Gianpiero Morbello, che assumerà un incarico a livello europeo diventando responsabile delle strategie di Marketing Communication, dopo aver guidato con successo la filiale italiana. La riorganizzazione a livello manageriale ha coinciso con la presentazione dei risultati dell’anno fiscale 2005, sia per Acer Italia che per Acer nel mercato internazionale. Un anno chiuso con segno positivo, grazie anche alla riduzione pesante dei costi operativi. Gianfranco Lanci, presidente del gruppo, è soddisfatto del lavoro svolto e non fa mistero delle aspettative di crescita per l’anno in corso: a livello mondiale, per il 2006 Acer ha l’obiettivo di fatturare 11 miliardi di dollari, con profitti per 278 milioni (contro i 220 milioni dello scorso anno). “Il 2005 è stato chiuso con un fatturato di 8,3 miliardi di dollari e una crescita del 51% rispetto al 2004 ? precisa Lanci -. Continueremo ad investire nelle aree per noi strategiche, notebook, desktop, piccole medie imprese e casa digitale, come nei nostri piani oramai da diversi anni. Non solo rimarranno per noi strategici il mercato americano ed europeo, ma anche i nuovi paesi emergenti asiatici”. Nell’area Emea, inoltre, Acer punta a raggiungere i 7 miliardi di dollari nel 2006 contro i 5,4 di quest’anno e a diventare entro il 2008 il

secondo vendor del mercato pc, mantenendo salda la prima posizione nel segmento dei notebook.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore