In Cina Qualcomm è stata multata per quasi un miliardo di dollari

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
Chip, Qualcomm svela Snapdragon 821
1 0 Non ci sono commenti

La sanzione, comminata dall’antitrust cinese a Qualcomm, ammonta a 975 milioni di dollari

L’Antitrust cinese ha multato Qualcomm per 975 milioni di dollari. La sanzione è pari all’8% delle vendite del chipmaker in Cina. Qualcomm, messo sotto indagine dal National Development and Reform Commission, s’impegna a non contestare la maxi sanzione, ma a modificare il business del patent-licensing in Cina. L’indagine contro le pratiche monopolistiche e anti concorrenziali, è durata 14 mesi. Qualcomm avrebbe violato le normative Antitrust, facendo pagare di più alle aziende cinesi rispetto ad altri vendor di altri Paesi.

In Cina Qualcomm è stata multata per quasi un miliardo di dollari
In Cina Qualcomm è stata multata per quasi un miliardo di dollari

In Cina, il più grande mercato smartphone al mondo, Qualcomm genera metà del proprio fatturato. Il chipmaker non avrà difficoltà a pagare la multa, avendo 31.6 miliardi di dollari in contanti.

Qualcomm guadagna vendendo chipsets ai poduttore di smartphone e tablet, e grazie ale royalty sui brevetti attraverso i segmento di licensing. L’unità di licensing genera un terzo dei ricavi, ma due terzi dei profitti dell’azienda.

Anche Microsoft è sotto indagine antitrust in Cina. Invece Qualcomm è sotto indagine in Europa, accusata di comportamente anti competitivi dal chip-maker Icera.

Conoscete la Cina e le sue tecnologie? Misuratevi con un Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore