Cina: Sina sfida Google

NetworkProvider e servizi Internet

Il nuovo portale cinese vuole battere il motore di ricerca entro il prossimo biennio

Il mercato cinese fa gola a tutti: i grandi portali e motori di ricerca hanno anche accettato le “censure preventive” pur di avere il proprio posto al sole nell’ex Celeste impero. Microsoft ha addirittura denunciato Google per un caso di fuga dei cervelli sul mercato cinese, ma Google ha risposto controdenunciando ostacoli alla propria attività aziendale. Adesso però, nella guerra fra motori di ricerca per avere il dominio cinese, arriva il terzo incomod o: è Sina ( www.baidu.com ), il portale di

ricerca made in China, che sta elaborando strategie di marketing per battere Google sul proprio terreno di ricerca su Web. Dietro Google e Yahoo!, Sina aspira alla prima posizione a livello mondale: complice dell’ambizioso progetto è il numero crescente di internauti cinesi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore