Cinque candeline per Facebook

Aziende

Il sito di social network compie cinque anni. Facebook è passato da fenomeno del collegio universitario a business vero

Facebook compie cinque anni. In queste poche stagioni il sito di social network si è evoluto da fenomeno del collegio universitario a business vero.

Fondato nel 2004 alla Harvard University, da Mark Zuckerberg e amici, Facebook ha oggi circa 150 milioni di utenti (è più popolato del Giappone): ogni utente ha una media di 120 amici, e il 70% degli utenti è statunitense; l’Italia conta circa 6 milioni e mezzo di utenti, con una crescita esponenziale negli ultimi mesi.

Facebook non è più un fenomeno universitario, ma il popolo di Facebook ha ormai un’età media sui 30 anni. E ormai pensa a cosa vuole fare “da grande”: al Wef di Davos, ha espresso l’ambizione di entrare nel settore delle ricerche di mercato , usando il suo immenso database per sondaggi mirati in tempo reale.

Facebook, accusato finora di non riuscire a monetizzare l’enorme successo in termini di popolarità (come Youtube e altri player del Web 2.0), crede di aver imboccato la strada giusta: su una base di 150 milioni di utent i, l’instant poll, il sondaggio istantaneo e in real time, potrebbe diventare remunerativo. L’idea è quella di sondaggi mirat i, ad hoc, in grado di fornire risultati rapidissimi e localizzati. Facebook potrebbe dar luogo a un mercato delle emozioni e delle opinioni: per opinionisti Web 2.0.

Nel 2008 Facebook ha anche lanciato Connect , nato come servizio p ortabilità dei dati, ora piattaforma che rende accessibili siti partner con le credenziali dei suoi utenti, consentendo cioè agli amici di Facebook di accedere ad altri siti: gli utenti di Digg potranno connettere i loro account ai profili di Facebook. Inoltre il servizio permetterà a chi commenta i Post sui blog MovableType, di effettuare il log attraverso l’autenticazione su Facebook. L’uso di credenziali diverse per ogni piattaforma di social network, è una fonte di stress per gli utenti, che devono ricordarsi troppe password e log in.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore