Cinque candeline per Firefox

Management

Il 9 novembre 2004 emergeva dalla Rete la prima versione ufficiale del browser open source: Firefox 1.0 iniziava la sua galoppata contro Internet Explorer. Oggi Firefox detiene una quota di mercato pari al 24,7%, e del 34,47% a livello europeo

Firefox compie cinque ann i (se escludiamo la gestazione delle Alpha, Beta e Release Candidate). I l 9 novembre 2004 emergeva dalla Rete la prima versione ufficiale del browser open source: Firefox 1.0 iniziava la sua galoppata contro Internet Explorer, scaricato oltre un milione di volte in soli quattro giorni. Oggi Firefox detiene una quota di mercato pari al 24,7%, e del 34,47% a livello europeo (Net applications).

Dalla sconfitta di Netscape negli anni ’90, non succedeva che un browser riuscisse a scalfire il predominio di Internet Explorer, il browser di Microsoft. Firefox ce l’ha fatta: non solo ha portato IE sotto una soglia inimmagginabile a inizio del 2000, ma sta crescendo a vista d’occhio, erodendo quote al suo principale concorrente.

In cinque anni Firefox è cresciuto fino a oltre 330 milioni utenti in tutto il mondo, quasi un quarto degli utenti Internet a livello mondiale.

E’ grazie al contributo dei volontari che è realizzato circa il 4 0% del codice di Firefox: sviluppatori, esperti in sicurezza informatica, traduttori e appassionati fanno parte delle varie comunità di Mozilla sparse in tutto il mondo e collaborano in modo organico a migliorare e diffondere il browser più partecipativo che esista. All’insegna della libertà del codice.

Oggi Firefox sta vivendo un momento di svolta. La discesa di Internet Explorer non si arresta, tanto che secondo StatCounter potrebbe addirittura diventare il browser numero due nel 2010. Fantascienza solo poche stagioni fa: secondo Net Applications, Firefox, Google Chrome e Apple Safari crescono a spese di Internet Explorer: a ottobre 2009 Internet Explorer è crollato al 64.64%, dall’80% del novembre 2007 e dal 91,27% del dicembre 2004. Per StatCounter, Internet Explorer ha infatti perso10 punti percentuali tra ottobre 2008 e otobre 2009.

Questi 5 anni hanno dimostrato che c’era un serio bisogno di un browser moderno, sicuro e facile da usare.Firefox è la prova che le persone possono creare un prodotto libero ed open-source che raggiunge la massa afferma Tristan Nitot, Presidente di Mozilla Europe, aggiungendo: ”Ritengo che questo sia solo l’inizio, in quanto il nostro successo mostra l’elevato interesse nei confronti di Internet, e la volontà degli internet-users di controllare la propria esperienza on-line.”

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore