Cinque città italiane testano il 5G

4gMobility
Cinque città italiane testano il 5G
0 32 Non ci sono commenti

A Milano, Prato, L’Aquila, Bari e Matera, il Mise ha aperto i test del 5G a Tlc, università, centri di ricerca nelle aree metropolitane

Il ministero per lo Sviluppo economico (Mise) ha aperto i test del 5G a Tlc, università, centri di ricerca nelle aree metropolitane di Milano, Prato, L’Aquila, Bari e Matera. Cinque città italiane sperimentano il 5G.

Il sito del ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato l’avviso sui progetti per il test del 5G, con prende l’avvio l’iter per portare in Italia il 5G, la tecnologia per reti mobili di quinta generazione che non è solo un’upgrade del 4G, ma è una piattaforma che abilita servizi innovativi che spaziano da Internet of things (IoT) alle self-driving cars.

Cinque città italiane testano il 5G
Cinque città italiane testano il 5G

Il 5G offrirà una velocità di 20 Gbps in download e e 10Gbps in upload: lo standard promette di supportare un milione di dispositivi per un miglio, secondo le specifiche tecniche rese note dalle bozze dell’International Telecommunications Union (ITU). Al 5G è affidato il compito di fornire una copertura adeguata per Internet of Things (IoT), in particolare modo in città, dove smartphone, smart car e perfino lampioni vorranno connettersi. Secondo uno studio internazionale di Aruba (Hpe), nel 2019 soluzioni di IoT saranno implementare dall’85% delle aziende, per innovare e rendere il business più efficiente.

La GSMA stima che che l’implementazione delle reti 5G commerciali avverrà all’inizio del prossimo decennio: fornirà la copertura a un terzo della popolazione mondiale entro il 2025. Si prevede che le connessioni 5G raggiungeranno gli 1,1 miliardi di persone entro il 2025, pari a circa una su 8 connessioni mobili in tutto il mondo in quel momento.

La Commissione europea ha pubblicato l’Action Plan per il 5G, in cui invita gli Stati membri a puntare, entro il 2018, su una città dedicata alla sperimentazione del 5G: “Vogliamo essere nel gruppo di testa. L’Italia accetta la sfida europea ed anzi rilancia in queste 5 città italiane mettiamo a disposizione le frequenze e chiediamo agli operatori interessati e a quanti vogliono con noi scommettere sul futuro di presentare i loro progetti. Il pubblico fa per intero la sua parte e chiediamo ai protagonisti del mercato di fare la loro creando business e opportunità che concorrano a far crescere l’Italia”, ha commentato il sottosegretario allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli.

WHITE PAPER: Sei interessato ad approfondire l’argomento?  Scarica il whitepaper  Migliorare la customer experience nel mondo mobile

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore