Cinque stati contro Google Books

Autorità e normativeNormativa

Cresce l’opposizione contro il patteggiamento di Google per i libri online: Connecticut, Missouri, Massachusetts, Pennsylvania e Washington si uniscono al coro di no contro Google Books

L’autunno caldo di Google Books si fa bollente: cinque stati (Connecticut, Missouri, Massachusetts, Pennsylvania e Washington) si uniscono all’opposizione contro Google Books.

Il settlementverrà discusso nell’ultima audizione del 7 ottobre: ma il coro di no cresce di giorno in giorno.

Secondo Bloomberg , Google è pronta a venire incontro ad alcune richieste pur di mandare in porto il Patteggiamento libri online. Google Books apre a eventuali modifiche: lo avrebbe affermato Google al Dipartimento di Giustizia Usa, per contrastare l’opposizione montante.

Il patteggiamento è un accordo forfaittario da 125 milioni di dollari fra Google e gli editori. L ‘accordo (copyright forfaittario di 60 dollari per ogni titolo digitalizzato) serve a mettere la parola fine alla class-action e permettere a Google di rendere accessibili milioni di libri online. L’ accordo – siglato a conclusione della vertenza giudiziaria nata nel 2004 in relazione a una massiccia attività di digitalizzazione di opere letterarie realizzata da Google in collaborazione con una serie di

biblioteche americane – è stato presentato alla Corte del Distretto di New

York il 28 ottobre 2008.

Google le sta provando tutte. Dopo aver spiegato che Google Books renderà più democratico il Web, e offrirà una “biblioteca gratis” a quelle scuole, senza risorse, che non l’hanno, ha avanzato una nuova proposta ai rivali: Google aprirà la libreria digitale ai rivali. Amazon e tutti i concorrenti avranno accesso al più grande database di libri digitali. Google, inoltre, sta cercando di zittire le critiche europee (soprattutto di Germania e Francia, oltre all’aie e Federazione editori europei o Fep), offrendo loro posti nel nuovo Digital registry.

Ieri Google ha acquisito ReCaptcha per il book-scanning e annunciato accordocon On Demand Books, la società ideatrice della Espresso Book Machine, per stampare libri “espresso”: la super stampatrice in grado di produrre 300 pagine in 4 minuti potrà avere accesso all’immenso archivio digitale di Google Books.

Ma ora Google dovrà affrontare la nuova grana: sono cinque gli stati Usache si oppongono.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore