Cio Conference 2006 a Milano

Aziende

Oggi si tiene il convegno di Idc dedicato all’IT & Business Transformation: dalla visione alla realtà

Apre CIO Conference 2006 dedicata all’IT & Business Transformation: dalla visione alla realtà, che si svolge a Milano in giornata, presso il Milan Marriott Hotel. Rivolto a tutti i manager delle divisioni IT delle aziende che operano nei diversi settori di mercato, il convengo organizzato da Idc e Idg offrirà un momento di confronto su temi quali l’innovazione e l’efficienza alla base delle strategie aziendali per essere competitivi sul mercato globale. Il convegno vuole integrare strategicamente la tecnologia nei modelli di business per un reale differenziale competitivo. “Alla fine del 2005 IDC ha lanciato un programma di ricerca presso i CEO, a livello internazionale, per comprendere nell’anno da poco iniziato quali fossero le priorità di business. È emerso chiaramente che, al netto dell’incremento dei livelli di customer care, i CEO tendono a focalizzarsi sull’innovazione di prodotto o servizio, e necessitano di un maggiore allineamento dell’IT rispetto al business“, commenta Alessandro Lorenzelli, Practice Manager, IDC Italia. “Per contribuire e ritornare a far crescere l’economia e la competitività del Sistema Paese nei confronti delle sfide della globalizzazione, la Dynamic IT costituisce la chiave che permette alle aziende di concretizzare il passaggio da una visione condivisa ed allineata al business a livello di Top Management, alla sua realizzazione con le risorse tecnologiche e quelle che il mercato mette a disposizione. Diventa fondamentale la relazione tra i CIO e i CEO“. Inoltre, attraverso sessioni dedicate, workshop tematici, tavole rotonde con importanti CIO e alcuni player del mercato e laboratori di discussione condotti da autorevoli esperti italiani e internazionali nel campo economico e tecnologico, la CIO Conference consentirà ai decisori aziendali la di condividere esperienze e approfondimenti per le loro strategie future. L’evento offrirà un’occasione per apprendere come i CIO di grandi aziende italiane tra cui ENEL, Gruppo Parmalat, Procter & Gamble e Telecom Italia, abbiano fatto dell’innovazione tecnologica una leva strategica di successo del business. In occasione di questo evento, Sterling Commerce metterà a disposizione dei partecipanti la propria esperienza nel fornire visibilità su tutte le relazioni multi-enterprise e nel creare un’efficace collaborazione aziendale end-to-end sicura, veloce e accurata. La sfida dei CIO di oggi si concretizza nel trovare una soluzione in grado di abbattere le barriere che impediscono la collaborazione e che consenta una maggiore visibilità su tutte le relazioni multi-enterprise. Allo stesso tempo, tutto questo deve garantire fattori indispensabili quali la sicurezza, la scalabilità e le prestazioni. La strategia di multi-enterprise collaboration e la relativa architettura di Sterling Commerce combinano la leadership nell’integrazione, la trentennale esperienza nella gestione delle comunità multi-enterprise e la competenza incomparabile di mercato della società, la sicurezza e la flessibilità per raggiungere questo tipo di collaborazione al di fuori dell’azienda. Nello specifico, Sterling Commerce offre il proprio contributo durante il workshop dal titolo “L’azienda Visibile: condividere e gestire i processi della comunità commerciale con un’architettura multi-enterprise“, che si terrà alle ore 16.00. Sabrina Bellodi, Marketing Manager, di Sterling Commerce illustrerà come la collaborazione multi-enterprise e l’architettura di riferimento consentano di creare, gestire e condividere i processi aziendali in modo rapido, per consentire ai responsabili delle business unit di configurare e attuare facilmente i processi modellati come servizi dall’IT. In questo modo è possibile allineare gli obiettivi IT con quelli aziendali, ridurre i costi IT e ottenere un veloce ritorno degli investimenti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore