Cisco acquisisce Jasper per 1,4 miliardi di dollari

AcquisizioniAziende
Cisco potrebbe tagliare 14 mila posti di lavoro
1 63 Non ci sono commenti

Per spingere l’acceleratore su Internet of Things (IoT), Cisco si aggiudica Jasper, startup che connette auto e dispositivi medici alla Rete

Cisco acquista Jasper, startup che connette auto e dispositivi medici alla Rete, per 1,4 miliardi di dollari. Per lo specialista del networking, si tratta della più grande acquisizione dal 2013: all’epoca venne acquisita Sourcefire per 2.7 miliardi di dollari. Con questa mossa, la piattaforma cloud di automazione e gestione IoT di Jasper potrà aggiungersi alla gamma di connettività e prodotti smart di Cisco.

Internet delle Cose rappresenta per l’azienda del networking una nuova frontiera per crescere: già IoT infonde profitti in Cisco. Rob Salvagno, vice presidente dello sviluppo corporate, considera IoT una priorità per l’azienda.

Jasper è un’azienda statunitense specializzata in IoT con una propria piattaforma per la gestione in cloud di una gamma di oggetti “connessi”. Dal punto di vista tecnologico, il Control Center di Jasper è una piattaforma in SaaS che si collega agli oggetti sul campo tramite reti cellulari ed offre un ventaglio di servizi che spaziano dal monitoraggio del funzionamento all’analisi delle condizioni della rete, dall’automazione di alcune procedure al collegamento via API con il resto dell’IT aziendale. La piattaforma è offerta direttamente dagli operatori cellulari che la completano con la connettività mobile: una trentina per un centinaio di Paesi.

Jasper, sostenuta da Temasek, Sequoia Capital e Benchmark Capita, stava preparando un’ initial public offering (Ipo), per quotarsi in Borsa, ma è arrivata prima l’acquisizione di Cisco.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore