Cisco: Dal 2017 in Rete metà della popolazione mondiale

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
AgCom e Antitrust: indagine congiunta sullo stato della banda larga in Italia

Secondo il Visual Networking Index (VNI) di Cisco, entro pochi anni circa il 48 per cento della popolazione mondiale sarà attiva online. Il traffico globale passerà da 523 Petabyte nel 2012 a circa 1.4 Zettabyte nel 2017

La penetrazione dei servizi di rete, il Mobile e la crescita dei servizi dati stanno imprimendo un’accelerazione alla velocità con cui la popolazione mondiale accede alla Rete. Nonostante il divario fra Nord e Sud del mondo, dal 2017 quasi la metà della popolazione del Pianeta navigherà sul Web. Secondo il Visual Networking Index (VNI) di Cisco, entro pochi anni circa il 48 per cento della popolazione mondiale sarà attiva online.

Triplicherà il traffico di internet protocol (IP) a livello globale rispetto al 2012, quando si stimava che fosse attivo in Rete il 32% della popolazione mondiale, pari a 2.3 miliardi di persone. Il report prevede che entro il 2017altri 1.6 miliardi di utenti saranno online, causando un’impennata del traffico globale da 523 Petabyte nel 2012 a circa 1.4 Zettabyte nel 2017. Il numero totale di dispositivi  online balzerà da 12 a 19 miliardi, mentre la velocità media di connessione in banda larga passerà da 11.3Mbps a 39Mbps.

A far aumentare il traffico sarà lo streaming video, tanto che Cisco stima che entro il 2017 quasi 2 miliardi di utenti accederanno a servizi di video online, per un consumo di tre trilioni di minuti di video mensile.

Dal 2017 l’hardware non-PC deterrà il 49% del traffico IP, con smartphone e tablet a fare la parte del leone, seguiti dalla smart-TV e dagli applicativi IP-abilitati. Un forte contributo arriverà dai Paesi in via di sviluppo.

Cisco: Dal 2017 metà della popolazione mondiale sarà in Rete
Cisco: Dal 2017 metà della popolazione mondiale sarà in Rete
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore