Cisco scommette sulla velocità

ComponentiWorkspace

L’azienda punta su virtualizzazione e switch a elevata velocità

Cisco vuole “spogliare” il computer: l’azienda sta infatti sviluppando una tecnologia che promette alle applicazioni enterprise di accedere in modo dinamico a memoria e processori. Invece di server con accesso singolo alla memoria, fisicamente presente dentro il server box, tutti i server del datacentre potranno contribuire a un pool di memoria virtuale. Analogamente i processori contribuiranno a un unico pool di processori. Questi pool saranno disponibili a tutte le applicazioni del centro dati. Cisco crede nella “virtualizzazione che migliora l’efficienza e la capacità di trasferimento dei servizi in modo rapido in questa tipologia di ambienti” ha affermato il chief technology officer di Cisco Charles Giancarlo ai delegati di Networkers 2005 a Las Vegas. La chiave di queste applicazioni saranno switch a ultra velocità, in grado di impiegare velocità pari a 40 e potenzialmente 100 Gbits al secondo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore