Cisco, Sun e Symantec pensano al data center

CloudServer

Gli annunci dello Storage Networking World americano

L’edizione americana di Storage Networking World precede di pochi giorni un analogo evento europeo a Francoforte (27-29 ottobre). Nell’evento di oltreoceano diverse società con forniture direttamente correlate al mondo dello storage hanno presentato nuove soluzioni.

Cisco Systems si è concentrata sul software di controllo dei data center, Sun si è occupata più direttamente di storage, 3Par e Symantec si sono dedicate all’ottimizzazione. La strategia Cisco per la gestione dei data center verdi e sicuri si chiama Data Center 3.0. La società ha rinnovato con miglioramenti al firmware delle apparecchiature il software di servizio alle applicazioni distribuite su area geografica. La nuova versione dei Wide Area Application Services (Waas) riduce le esigenze di banda e i tempi di replica e di ripristino dei dati. Il software è già stato validato con i sistemi di Emc e Netapp.

Per il settore storage Sun Microsystems propone un’opzione Ssd su memorie flash per i suoi storage array allineandosi così a quanto hanno già fatto in coppia Emc e Dell. I drive Ssd di Intel saranno a breve resi disponibili sui nuovi server Sparc T5440 che diventeranno ancora più eco-compatibili.

Il terzo annuncio riguarda un accordo tra 3Par e Symantec per rimettere al lavoro lo spazio di storage inutilizzato che si annida all’interno dei data center. Sono stati messi in cooperazione il software di thin provisioning di 3Par e Veritas Storage Foundation. Il progetto congiunto prevede di fornire a Storage Foundation la capacità di cooperare con i volumi gestiti dai server di storage Inserv di 3Par.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore