Cisco Systems: accordi definitivi per l’acquisizione di Riverhead Networks

Aziende

Cisco si assicura la tecnologia di protezione contro gli attacchi
Distributed Denial-of-Service.

L’accordo, giunto alla fase definitiva, prevede l’acquisizione di Riverhead Networks, società a partecipazione privata con sede a Cupertino, California. Riverhead Networks è uno dei principali sviluppatori di tecnologia per la sicurezza per la protezione da attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) e da altre minacce alle reti di aziende e di service provider. Secondo i termini dell’accordo, Cisco pagherà 39 milioni di dollari in contanti per tutte le azioni non ancora collocate e non ancora possedute da Cisco Systems e convertirà le opzioni Riverhead in opzioni Cisco. L’acquisizione di Riverhead è soggetta alle normali condizioni di chiusura e si prevede che sarà conclusa nel terzo trimestre dell’anno fiscale 2004 di Cisco Systems. L’acquisizione di Riverhead serve a rafforzare la strategia Self Defending Network di Cisco Systems basata su una rete proattiva, che si difende da sola e si ripara da sola, per creare soluzioni di sicurezza avanzate all’interno dell’infrastruttura di rete. Con questa acquisizione, le soluzioni di sicurezza di Cisco Systems saranno in grado di offrire una difesa della sicurezza integrata a più livelli ed end-to-end con lo scopo di massimizzare la resilienza della rete. La tecnologia di Riverhead servirà a potenziare la suite di soluzioni per la sicurezza integrata di Cisco Systems offrendo un ulteriore livello di protezione in-line nell’ambito dell’offerta di sicurezza end to end della Società. La tecnologia rafforzerà il sistema Threat Defense System di Cisco Systems offrendo una protezione basata sul comportamento all’interno della rete. Questa soluzione basata sulla prevenzione già a bordo della rete è complementare all’offerta di soluzioni per la prevenzione dagli attacchi endpoint basate sul comportamento, denominata Cisco Security Agent ed è in grado di eliminare gli attacchi basati su comportamenti dolosi sulla rete.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore