Citrix sempre più concentrata sulla virtualizzazione

CloudServer

Alla manifestazione americana Synergy, lo specialista di application delivery ha aggiornato l’offerta

In occasione di Synergy 2008, manifestazione per clienti e partner tenutasi a Houston, nel Texas, Citrix ha rinnovato e completato le proprie soluzioni di “delivery services”, con l’intento di fornire applicazioni e contenuti virtualizzati.

Sul mercato ancora quasi vergine della desktop virtualization, è stata presentata la gamma XenDesktop, che si compone di cinque livelli di perfezionamento, partendo dalla Edition Express, gratuita per dieci utenti, fino alla Platinum Edition, che costa 395 dollari. Quest’ultima comprende soprattutto funzioni di teleassistenza e si accompagna alla nuova gamma di terminali virtuali, Citrix Desktop Receiver, per ora disponibili gratuitamente, così come del nuovo client per applicazioni virtuali, Desktop Receiver, disponibile nel secondo semestre 2008.

La virtualizzazione applicativa beneficia della nuova funzionalità XenApp for Virtual Desktop, rilasciata con le due versioni più importanti di XenDesktop, ovvero Enterprise e Platinum. A questo si aggiunge la certificazione Citrix Ready, che favorisce l’interoperabilità hardware e software fra fornitori. L’offerta è accompagnata da partnership forti, a cominciare da Microsoft, che affianca Citrix nella presentazione di Branch Repeater, nuova appliance destinata a gestire il traffico Wan fra agenzie e data center centralizzati. Si tratta di una sorta di server dipartimentale, trasparente, amministrato e sincronizzato a distanza. Branch Repeater fa leva su Windows Server, per assicurare i file service, di stampa, Active Directory, Dns, Dhcp e così via. Il guadagno in termini di velocità di banda, fra agenzie e data center, potrà raggiungere il 75%.

Un’altra nuova soluzione è frutto di un accordo con Akamai e permette di mettere a disposizione applicazioni Web punto a punto, associando appliance Citrix Netscaler e il servizio Web Application Accelerator di Akamai. L’insieme forma infrastrutture omogenee di virtualizzazione della rete.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore