Città aperte nel Cuore Verde del Piemonte

Network

Dal 21 aprile al 19 maggio i tesori darte e di eno-gastronomia delle Langhe, del Monferrato e del Roero

Nonostante il colpo di coda dellinverno, che ancora fa sentire i suoi effetti negativi su quasi tutte le regioni italiane, la primavera è ormai arrivata da tempo ed è facile prevedere che – una volta esaurita questultima fase di maltempo – avremo finalmente giornate con temperature miti. Quanto di meglio per riprendere labitudine della tradizionale gita domenicale o del week-end fuori porta, per andare a vedere/rivedere bellezze artistiche/naturali. Una buona occasione anche per scoprire/riscoprire i giacimenti gastronomici cari a Luigi Veronelli, alfiere storico della cucina e dei prodotti del nostro Paese, oltre che decano indiscusso dei giornalisti che scrivono di cibo/vino. Una interessante proposta viene dalle Langhe, le bellissime e romantiche terre descritte da Cesare Pavese e da Beppe Fenoglio in tante pagine dei loro racconti/romanzi. Dal 21 aprile al 19 maggio avrà infatti luogo – non solamente nelle Langhe, ma anche in Monferrato e in Roero – Città aperte, una iniziativa che si propone di fare conoscere i tesori artistici/enologici/gastronomici del Cuore Verde del Piemonte. Per cinque domeniche consecutive, sarà possibile visitare abbazie/castelli/chiese/musei di 20 stupendi borghi antichi della zona, in genere non aperti al pubblico. In programma anche visite ad aziende agricole/cascine/cantine/enoteche/trattorie. Un appuntamento da non perdere, che permetterà di abbinare i piaceri visivi di una costruzione/opera darte depoca a quelli – più personali – della tavola, entrambi ambientati in un territorio ormai celebre in tutto il mondo per la dolcezza malinconica dei suoi paesaggi e per la grandezza dei suoi vini. Lindirizzo Internet di città aperte è il seguente www.turismoinlanga.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore