Cittadinanza Attiva lancia l’emergenza telefonia mobile

NetworkProvider e servizi Internet

Gli operatori mobili bypassano la Legge Bersani. Servizi non richiesti, traffico anomalo, tariffe-trappola, scatto alla risposta e portabilità sono i nuovi fronti aperti

L’associazione Cittadinanza Attiva lancia dalle colonne del giornale La Repubblica una nuova emergenza telefonia. Gli o peratori mobili, nonostante l’incremento della concorrenza, sono ancora tentati dal disseminare di trappole le proprie offerte telefoniche. Nella giungla delle offerte, gli abusi sono continui: gli operatori mobili bypassano la Legge Bersani, Servizi non richiesti, traffico anomalo, tariffe-trappola, scatto alla risposta e portabilità sono all’ordine del giorno.

CittadinanzaAttiva non è neanche soddisfatta dalle prese di posizione dell’AgCom. L’Autorità per le Tlc non sembra in grado di dare regole alle Tlc o arriva troppo in ritardo; inoltre a volte l’AgCom e l’Antitrust si pongono

in diretta rivalità, quasi “alla ricerca di consenso politico” (recita l’associazione), senza coordinarsi e senza incidere realmente e tempestivamente sui dissirvezi. I servizi a pagamento solo su richiesta per esempio sono arrivati dopo anni di violazioni.

Ma le cose che non vanno nella telefonia mobile sono diverse: le penali per l’annullamento del contratto, vietate dalla Legge Bersani, sono uscite dalla porta per rientrare dalla finestra: sono state di fatto ripristinate sotto forma di spese di chiusura; i guasti vengono riparati con grande ritardo, ma la lentezza si registra anche nell’allacciamento di linee Internet o nel pagamento di rimborsi ai consumatoti; inoltre, azzerati i costi di ricarica, le tariffe sono aumentate, eliminando i vantaggi della Bersani sugli utenti finali.

Cosa propone Ciitadinanza Attiva? Innanzitutto l’associazione si augura un maggior coordinamento tra AgCom e Antitrust al servizio degli utenti.

Le multe incassate dall’AgCom potrebbero andare a costituire un fondo per i cittadini. Le tariffe degli operatori mobili andrebbero proposte al minuto per

consentire reali confronti

fra le offerte dei gestori. Infine Ciitadinanza Attiva propone tre soluzioni: azzerare lo scatto alla risposta; fornire numeri solo gratuiti dei call center; aumentare gli indennizzi ai consumatori.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore