Cloud, Ibm acquisisce Compose

AcquisizioniAziende
Cloud, Ibm acquisisce Compose
1 16 Non ci sono commenti

Ibm fa shopping fra le nuvole: compra Compose, per spingere l’offerta di database basati sul cloud per sviluppatori di apps

Ibm acquista Compose, per spingere l’offerta di database basati sul cloud per sviluppatori di apps. Acquisendo la startup di database-as-a-service (DBaaS), Ibm punta ad espandere la divisione di servizi di dati cloud per sviluppatori di apps in cerca di database open source, già pronti e confezionati.

Cloud, Ibm acquisisce Compose
Cloud, Ibm acquisisce Compose

Compose offre database realizzati in open source, basati su MongoDB, Redis, Elasticsearch, PostgreSQL e RethinkDB.

Questi database vengono utilizzati dagli sviluppatori, in cerca di servizi cloud e possono essere adottati velocemente, sono scalabili in automatico e soprattutto sono in grado di supportare web apps. Derek Schoettle, general manager di IBM Cloud Data Services, ha rivelato che Compose diventerà parte della piattaforma cloud di Bluemix, che fornisce strumenti per sviluppatori di applicazioni.

Ibm ha appena archiviato il 13esimo trimestre consecutivo in calo di fatturato. Per questo motivo, Big Blue scommette sul cloud computing, per tornare a crescere. Il fatturato della prima metà del 2015 si attesta a circa 40 miliardi di dollari, in flessione del 13% rispetto all’anno precedente. Ma cloud e servizi di fascia business aiutano a risollevarsi: i ricavi da cloud sono saliti del 70%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore