Clouditalia, abbattere i costi degli investimenti on premise per abilitare il business

Aziende
Cloud Italia Alessandro Anzilotti

Ci sono soluzioni ad hoc pensate per le Pmi, ma tra i vantaggi del cloud la scalabilità è uno dei più importanti

Alessandro Anzilotti è Direttore Marketing di prodotto Clouditalia, la società di servizi di Telecomunicazione e Cloud Computing che aiuta i professionisti, le aziende e la PA a migliorare competitività e produttività attraverso servizi tecnologici avanzati. Parlando di cloud computing per Anzilotti è inevitabile partire dalla situazione italiana attuale in cui le PMI  vivono un momento difficile. Il loro obiettivo è più che mai quello di ridurre i costi, semplificare la complessità di gestione e porsi in un’ottica di crescita globale in un contesto in cui tutte le aziende utilizzano sia le telecomunicazioni sia l’informatica come supporto indispensabile al lavoro quotidiano. Spiega Anzilotti: “L’insieme di Internet, Web, apparati, infrastruttura, software rappresentano un sistema articolato, costoso e difficile da gestire, del quale tuttavia non si può fare a meno. Per questo sia i manager dell’azienda che gli specialisti interni dell’IT hanno bisogno di nuovi strumenti che permettano di gestire l’azienda con efficienza e semplicità. Grazie all’integrazione di una rete di telecomunicazione di 14.000 km di fibra ottica e forti investimenti in informatica e centri dati, Clouditalia offre alle aziende l’opportunità di ridurre i costi ICT eliminando gli investimenti in informatica attraverso un modello di pagamento ‘a consumo’ “. Per le PMI “Cloud” significa prima di tutto accessibilità, semplicità – servizi erogati in modo semplice e intuitivo, con investimenti e tempi di avviamento iniziali molto contenuti. Queste sono le caratteristiche indispensabili per convincersi e partire. I servizi di Cloud Computing sono spesso venduti on line, come servizi consumabili. Nella realtà il cloud che sia infrastrutturale o siano servizi, richiede sempre una attenzione particolare alle esigenze ed alle peculiarità del cliente. La transizione ed il passaggio nel Cloud ha un’importanza rilevante perché deve integrare un «ecosistema» esistente che supporta i processi di business del Cliente. Si arriva così all’offerta sviscerata da Anzilotti: “I servizi Cloud e Telecomunicazioni ideati da Clouditalia sono pensati  per realizzare questo e per rendere accessibili a tutti i nostri Clienti i vantaggi che offrono queste tecnologie rendendole semplici, fruibili e controllabili. L’offerta Clouditalia ha, nella rete di telecomunicazioni, nella sua gestione, nella sua integrazione con il Cloud uno dei suoi punti di forza”. Per garantire controllo assoluto sul servizio al cliente finale, Clouditaliamette a disposizione una capillare rete di telecomunicazioni e la capacità di erogare dalla “semplice” ADSL a veri e propri progetti di connettività, le PMI come le grandi imprese  invece possono fare affidamenti nuovi datacenter collegati da un collegamento di nostra proprietà ad altissima velocità. A pilotare l’infrastruttura, un software che permette di ottimizzare i processi e rendere semplice e aperta a terze parti la costruzione di processi e servizi a valore. L’utilizzo di nuove tecnologie ad alta densità e ad alte performance permette di offrire un ambiente virtuale puro che garantisce l’abbattimento di tutti i vincoli e le criticità connesse alla scalabilità delle risorse fisiche.

Clouditalia, Alessandro Anzilotti
Clouditalia, Alessandro Anzilotti

L’offerta  di Clouditalia è completata da una serie di servizi opzionali, ancora più interessante per le PMI, come i servizi di back up e di disaster recovery a garanzia di gestione di tutti gli aspetti di sicurezza che queste soluzioni generalmente richiedono. I servizi software Clouditalia (offerti in modalità SaaS) non richiedono lunghi tempi di installazione, avviamento e costi di licenza ma sono venduti solo in pay per use. L’approccio innovativo di Clouditalia è orientato ai processi, quindi con una visione più ampia e di lungo periodo, non per gestire ma per semplificare le attività aziendali. Un esempio su tutti è quello proposto da Anzilotti con una soluzione specifica proprio per le PMI “Prima Nota Azienda” è pensato per tutte le aziende che dedicano molto tempo alla gestione e riconciliazione del ciclo passivo. Il servizio è stato realizzato per automatizzare tutto il processo di caricamento delle fatture fornitori e l’eventuale riconciliazione degli ordini di acquisto ed è completato con servizi opzionali come la conservazione sostitutiva dei documenti. Il portafoglio di offerta è completato con altri servizi, tra cui Revisione e Controllo della Spesa (strumento per gestire il processo degli acquisti partendo dal budget fino alla riconciliazione del ciclo passivo, attraverso uno strumento di work flow che permette di guidare tutti i soggetti nelle loro azioni quotidiane.) e il Portale Risorse Umane (servizio ideato per gestire i processi amministrativi ed organizzativi legati alle risorse umane) tutti pensati e realizzati con un approccio teso alla riduzione della complessità ed immediato aumento della competitività.

Appuntamento con lo SPECIALE CLOUD di ITespresso : ogni giorno proporremo una’intervista a un manager delle più importanti aziende presenti in Italia impegnante nel cloud computing. – Per conoscere la prospettiva sul cloud computing per le grandi aziende leggi anche lo SPECIALE CLOUD di TechWeekEurope. – Per approfondire le strategie di vendita sul cloud computing leggi lo SPECIALE CLOUD di ChannelBiz.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore