Codici maligni: Websense Security Labs lancia l’allarme

CyberwarSicurezza

Il rapporto sui primi sei mesi dell’anno vede un’impennata di malware

Websense Security Labs ha stilato un rapporto relativo al primo semestre 2006, e lancia l’allarme codici maligni: sono cresciuti i siti malware con toolkit reperibili su Internet e utilizzabili anche da cybercriminali non prefessionisti. Il Rapporto semestrale sui Trend nella Sicurezza Web ha assistito un aumento del 100% di siti progettati per installare keylogger, screen scraper eccetera. Circa il 15% dei siti risulta esser creato con l’ausilio di toolkit realizzati da programmatori ?professionisti? e facilmente acquistabili in Rete. Inoltre il Rapporto Websense ha evidenziato una crescita dela scansione automatica delle falle alla ricerca di exploit server e client: infatti il 35% di tutti i siti malware risulta ospitato su web server vulnerabili.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore