Come fare – Twitter si rinnova per tutti

AziendeManagementMarketingNetworkSocial media
Twitter

Dopo il restyling Twitter appare un po’ diverso. Anche se cambia interfaccia, il resto non è cambiato. Vediamo quali sono le novità principali e come si recuperano le vecchie funzionalità a cui eravamo affezionati

Il restyling di Twitter ha rinnovato l’interfaccia del sito di micro-blogging da 140 caratteri.
Le novità sono le seguenti: cinque sezioni per i contenuti, accessibili dai pulsanti in alto; la timeline ritorna alle origini; la colonna laterale emigra a sinistra della timeline; l’area “Discover” (letteralmente: Scopri) mostra i temi più popolari in base della geolocalizzazione e ai propri  interessi; @Connetti tiene memoria delle interazione fra noi e gli altri utenti di Twitter (risposte, menzioni, nuovi follower, retweet,  numero di salvataggi di un messaggio fra i preferiti eccetera).

Anche se si tratta solo di un “vestito nuovo”, un nuovo look, senza cambiamenti a livello delle funzionalità di base, il restyling di Twitter aumenta la competizione con Facebook, che consente di abbonarsi agli aggiornamenti di celebrità, giornalisti e altre figure pubbliche. Inoltre dimostra che Twitter corteggia le aziende nell’advertising da veicolare nel microblogging da 140 caratteri.

Ma le novità semplificano la condivisione dei Tweet, perché ora diventa facile l’embedding dei Tweet, includendo un tweet in un post su un blog senza dover catturare la schermata della pagina e uplodarla come immagine.

Vediamo però quali sono gli aspetti penalizzati dal restyling, recuperabili tuttavia con alcuni accorgimenti.
Partiamo dal look: l’immagine di sfondo personalizzata deve essere ritoccata. Gli inserzionisti hanno a disposizione header di 835×90px. I profili privati possono ricorrere a template PSD.

Però trovare un Tweet non è più intuitivo, ma servono tre passaggi: bisogna cliccare su Apri (dopo aver passato il cursore nell’angolo in alto a destra del tweet); quindi, digitare Dettagli; a questo punto, è sufficiente copiare il collegamento dalla barra degli indirizzi del browser (oppure cliccare sul link Incorpora questo tweet e scegliere l’opzione Link).

Un altro aspetto che risulta messo in ombra dal cambio di look è l’accesso a Messaggi diretti (DM) e liste. Per chi è affezionato a queste funzionalità può cliccare sul pulsante in alto a destra (appare come una sagoma); quindi, può selezionare rispettivamente Messaggi diretti e Liste (la finestra si apre premendo i tasti G e M in simultanea).

 

 

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore