Come prevenire il phishing

CyberwarSicurezza

Una ricerca di The Honeynet Project apre gli occhi agli utenti sui furti d’identità online

Ieri un nuovo allarme phishing, ai danni di Banca Intesa, ha mostrato quanto le aziende e gli utenti debbano stare allerta con i fenomeni legati al furto d’identità. Oggi una nuova ricerca, a cura di The Honeynet Project, riporta il phishing in primo piano tra le maggiori campanelle d’allarme in tema di sicurezza. L’intero studio è scaricabile all’url: www.honeynet.org/papers/phishing . Il documento s’ intitola Conosci il tuo nemico, il phishing, e sottintende che se uno conosce e sa riconoscere il phishing, lo evita.La prevenzione dunque si può fare. Gruppi organizzati che usano i botnet o reti di computer zombie, compiono gli attacchi come il phishing e non solo. L’attacco viene condotto contro siti di commercio elettronico, aste online come eBay, sistemi PayPal e banche. Oltre a tenere gli occhi ben aperti, The honeynet project suggerisce di verificare la provenienza delle email fasulle, e verificare i destinatari nei Reply ai messaggi di posta elettronica. E non immettere dati sensibili senza aver controllato se il sito Web è originale e non falsificato.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore