Come Sasser, la variante Bobax

firewallSicurezza

Non si può mai stare tranquilli. I virus prolificano a ritmo sempre più
sostenuto e questa settimana è la volta delle nuove varianti di Bobax

Come Sasser, anche le nuove varianti B e C del worm Bobax, cercano le vulnerabilità dei computer, analizzando tutti gli indirizzi Ip. Come con Sasser, i nuovi virus prendono di mira la vulnerabilità LSASS di Windows presente nelle versioni Xp e 2000 del sistema operativo. Questa volta però sembra che possano essere colpite anche le versioni più vecchie, anche se in questo caso l’attacco del virus dovrebbe essere più difficile. Infatti, l’utente dovrebbe aprire un file che contiene le varianti di Bobax. A questo punto, il computer si trasforma in una specie di server Smtp e inizia a spedire messaggi di posta elettronica non richiesti. L’allarme viene da Panda Software, specializzata in antivirus, che ha anche scoperto il trojan Ldpinch.W; è un virus particolarmente insidioso, perché, sfruttando l’interesse della gente sulla situazione internazionale, in particolare l’Iraq, riesce a “catturare” l’attenzione e a insidiarsi senza problemi nei computer. Una volta dentro carpisce le informazioni e le manda all’esterno sfruttando la posta elettronica.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore