Come sviluppare i servizi wireless e telecom

Network

Presentata una nuova infrastruttura

IBM ha studiato una nuova infrastruttura per le esigenze specifiche dei gestori telefonici e dei service provider si chiama SPDE (Service Provider Delivery Environment). SPDE permette di creare e commercializzare nuovi servizi indipendentemente dalla rete wireless, wireline o Internet sottostante, rendendoli accessibili da qualsiasi dispositivo informatico abilitato a ricevere dati. Tutto ciò consentirà di offrire nuovi servizi ai clienti in modo più veloce, facile e a costi ridotti. Attraverso un approccio aperto di tipo hub-and-spoke, SPDE consente la perfetta integrazione di nuove funzionalità e processi con linfrastruttura IT esistente. Se prima occorrevano mesi o anni per implementare un nuovo servizio, il vantaggio di SPDE è la riduzione dei tempi di sviluppo a poche settimane o, addirittura, a pochi giorni. I service provider potranno così rispondere rapidamente alle variazioni della domanda da parte dei clienti. SPDE supporta inoltre la creazione di nuove opportunità di business, permettendo anche ai fornitori esterni di applicativi di gestire i servizi. Per maggiori informazioni si veda il sito .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore