Come va il business di Sony

Aziende

Bene le TV, i portatili e fotocamere, male giochi e console

Luci e ombre per Sony. Prima le buone notizie: utili che prevedono un guadagno di 32,3 miliardi di Yen (218 milioni di euro) fino al 30 giugno, contro la perdita di 7,3 miliardi di Yen (49 milioni di euro) nello stesso periodo dello scorso anno. Le cattive: netta flessione del 29,1% rispetto l’anno precedente, il che si traduce in una perdita di 182 milioni di euro. Sony vede nell’aumento delle vendite delle televisioni Bravia, delle macchine fotografiche Cyber-shot e dei computer Vaio l’origine dell’aumento di redditi. Di contro va male il settore dell’intrattenimento elettronico: nel segmento dei videogiochi c’è da sottolineare il declino delle vendite della PS2 e l’abbassamento, rispetto all’anno scorso, del ritmo di produzione delle sue console (-0,99 milioni di unità per la PS2 e -0,07 milioni di unità per la PSP). Forse con il lancio della PS3 anche questo settore farà segnare il segno “più”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore