Computer Associates, la riorganizzazione dà i suoi frutti

Workspace

Trimestre positivo per Computer Associates, che da aprile ha cambiato guida affidando a Ken Cron il ruolo di ceo.

Se il nuovo management aveva bisogno di un po’ di supporto, questo è arrivato con i risultati del primo trimestre fiscale, che chiude con un fatturato in crescita del 9%, a quota 860 milioni di dollari e utili equivalenti a 53 milioni dagli 8 del passato trimestre. Il che significa avere portato la cifra da 1 a 8 centesimi per azione. Niente male, certo, dopo la bufera giudiziaria della scorsa primavera, causata da bilanci poco chiari e messi sotto osservazione dalle autorità competenti, che aveva visto ad aprile Sanjay Kumar rassegnare le dimissioni da ceo e da presidente, e il suo definitivo allontanamento a giugno. Ken Cron da allora ha assunto provvisoriamente la carica di ceo e non è detto che possa essere confermato. Per il momento la società e il suo nuovo ceo si godono il buon momento, anche se i prossimi trimestri potrebbero essere ancora difficoltosi. Le previsioni puntano su un fatturato del secondo quarter tra 830-850 milioni di dollari con utili tra i 3 e i 5 centesimi per azione. Per l’intero anno fiscale la società si attende utili compresi tra 25 e 30 centesimi. Un po’ meno di quanto precedentemente annunciato che vedeva cifre oscillanti tra i 28 e i 33 centesimi per azione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore