Computer Associates punta su Linux

Management

La società ha deciso di entrare nel mondo dell’open source.

Computer Associates sta avviando una nuova strategia che punta a prendere in considerazione i sistemi aperti. La prima mossa è quella di rendere disponibili alcuni codici dei suoi software, seguita a ruota dall’avvio di una serie di nuovi progetti e alleanze utili alla nuova politica. Proprio in questi giorni, la società ha presentato una nuova licenza aperta, la Ca Trusted open source license (Ca Tosl), dove verrà messo il codice di tutti i prodotti open source. La prima soluzione ad avvalersi di questa licenza è il database Enterprise Relational di Ca, Ingres, all’interno del quale sono state integrate tecnologie open source; tra queste file system per cluster di Oracle, Open distributed locking manager di Ibm, le librerie Apache per i Web service ed altro ancora. Il codice di Ingres, promette Computer Associates, sarà disponibile nel giro di 3 mesi. Con questa mossa, l’azienda intende favorire la diffusione della soluzione e consentire un più rapido sviluppo delle funzionalità mission critical. Entro breve, saranno rilasciati anche altri prodotti aperti, come BrightStor document manager e Kgem, un modulo che garantisce a Linux il supporto per le applicazioni di gestione del sistema. Computer Associates ha deciso anche di usare il suo Ingres per sviluppare, assieme a Jboss, una soluzione per lo storage relazionale di elevate prestazioni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore