Computer Crimes: ancora paura per il furto di dati personali

Sicurezza

Non si attenuano affatto i problemi di sicurezza per le aziende che trattano dati personali di migliaia di utenti

DAYTON, OHIO (USA). La società LexisNexis, leader nel settore della gestione e nella fornitura di dati identificativi, ha annunciato nelle scorse ore di essere stata vittima di numerosi attacchi, che hanno messo in serio pericolo la riservatezza dei propri archivi informatici. Da uno studio approfondito condotto all’interno dell’azienda, è emerso che i dati di circa 300.000 utenti sono stati esposti a gravi attacchi provenienti da criminali altamente specializzati. Kurt Sanford, uno dei manager della società, si scusa con i propri clienti di questi pesanti inconvenienti e assicura che sono in corso gli aggiornamenti necessari per quanto concerne l’ambito sicurezza. Questo annuncio è uno dei tanti esempi che fa comprendere quanto sia delicata la tutela della riservatezza dei dati personali in rete e quanto sia opportuno aumentare i livelli di sicurezza dei sistemi di tutti gli operatori del settore. StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore