Computex 2006: sono di scena le Cpu

Workspace

Le aziende taiwanesi approfittano della manifestazione per accendere i
riflettori sui prodotti che saranno commercializzati durante la prossima
stagione natalizia

Il Computex di Taiwan ha aperto oggi i battenti. Questa manifestazione è tradizionalmente utilizzata dai produttori taiwanesi per presentare i prodotti che saranno poi disponibili durante la stagione natalizia. Le aziende taiwanesi dominano la fabbricazione di prodotti quali i Pc notebook e le motherboard per i Pc desktop, arrivando a più dell’80% della produzione mondiale. Il Computex attira orde di system integrator, distributori e altri acquirenti provenienti dall’Europa, dagli Stati Uniti e dall’Asia. Si prevede che durante la manifestazione più di 120 mila visitatori esamineranno decine di migliaia di prodotti presentati da circa 1.300 aziende. Mentre Intel e Amd rilasceranno nuovi processori, gli osservatori del mercato valuteranno attentamente il livello del supporto fornito dai produttori di motherboard e notebook, che in gran parte hanno sede a Taiwan. Amd ha recentemente annunciato una nuova linea di Cpu socket AM2: le prime di questo produttore a utilizzare la più veloce memoria DDR2. Tradizionalmente, Amd ha sempre cercato di mantenere al minimo le modifiche nelle Cpu a livello di socket, per facilitare il supporto dei suoi chip da parte dei produttori di Pc. Intel ha potuto seguire una strada diversa grazie al suo dominio del mercato e rilascia nuovi socket per Cpu con cadenza annuale. Di conseguenza, la transizione verso un nuovo tipo di socket e il livello del supporto offerto costituiscono degli indicatori importanti del nuovo status di Amd, quale leader nel mercato delle Cpu, non più un produttore di secondo piano. Inoltre, al Computex sarà presentata ufficialmente la piattaforma digital home media sharing di Amd: Amd Live. Alcune nuove motherboard presentate al Computex rappresenteranno per Intel la fine della fase transizionale, dal momento che l’azienda ha finalmente deciso di allontanare le sue Cpu desktop principali dallo schema ad alta potenza e alti gigahertz, schema che era stato seguito con il Pentium 4. Intel ritornerà allo schema più efficiente che aveva provato con gli ultimi modelli di Pentium 3 e successivamente seguito con il Pentium M e le Cpu mobili Core Duo. Le nuove Cpu Core Duo 2 non saranno presentate ufficialmente fino al mese prossimo. Da tempo le aziende taiwanesi incontrano difficoltà nel consolidarsi quali marchi globali; due tra le più grandi, Acer e Asustek, spendono molto per il co-branding dei loro Pc notebook con alcuni produttori di auto sportive di lusso. Il partner di Acer è Ferrari, mentre quello di Asustek è Lamborghini. Oltre alla battaglia sui marchi, è in corso anche una battaglia per procura tra i due produttori rivali di Cpu: Amd supporta Acer, mentre Intel supporta Asustek. Acer e altri produttori presenteranno i notebook con drive Hd-Dvd. Il video ad alta definizione richiede l’uso di schermi ampi, il più grande sarà probabilmente quello da 20,1 pollici di Acer nell’Aspire 9800. Alcune informazioni dei media indicano che Acer potrebbe presentare anche un modello Blu-ray. AOpen, che l’anno scorso ha sorpreso i visitatori del Computex con un modello basato su Intel simile al Mac Mini, presenterà alcune versioni aggiornate di questo prodotto. I modelli MP945-VX e MP945-VXR supporteranno le Cpu dual-core di Intel. Avvicinandosi da un’angolazione diversa al concetto di mini-Pc, i produttori locali presenteranno la loro interpretazione della piattaforma Ultra Mobile Pc di Microsoft. Questo dispositivo, basato sul Q1 Ultra-Mobile Pc di Samsung, ha già attirato molto interesse ma anche parecchie critiche. Uno dei maggiori produttori di elettronica a Taiwan, Hon Hai Precision Industry, presenterà una nuova serie di schede grafiche. Hon Hai, che vende i suoi prodotti usando il marchio Foxconn, non aveva mai costruito schede grafiche in precedenza, pur avendo commercializzato quelle di altri produttori. Secondo la società di analisi iSuppli, Foxconn è il principale fornitore al mondo di servizi per la produzione di elettronica. A causa delle grandi dimensioni dell’azienda, il suo ingresso nel mercato delle schede grafiche sarà certamente motivo di preoccupazione per i concorrenti più piccoli. Per ricordare che la produzione high-tech è caratterizzata anche da un aspetto meno attraente, il gruppo di pressione ambientalista Greenpeace ha preparato una protesta per il crescente problema dei rifiuti tossici creati dalla fabbricazione e dallo smaltimento dei prodotti elettronici. A quanto sembra, Greenpeace ha protestato anche in occasione del Computex dell’anno scorso, ma la sua azione è stata così di basso profilo da passare quasi completamente inosservata. In precedenza, le autorità di Taiwan avevano specificato che milioni di prodotti delle aziende locali non sono in grado di superare i test di sicurezza europei introdotti quest’anno.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore