Con Food Force dell’Onu si gioca e impara

PCWorkspace

Il videogame del Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite

Food Force è un videogame ideato e prodotto dall’agenzia dell’Onu specializzata in aiuti alimentari, il Programma Alimentare Mondiale (PAM) che interviene in oltre 80 paesi e assiste una media di 90 milioni di persone ogni anno. Food Force e’ un’ avventura virtuale che simula l’aiuto umanitario per far conoscere ai più giovani il problema della fame nel mondo. E’ destinata ai ragazzi di 8-13 anni. Suspance e grafica 3D sono alla base di questo videogioco didattico “sui generis”, capace di spiegare il dramma di 850 milioni di persone affamate nel mondo a un giovane che dovrà gestire e coordinare una vera emergenza umanitaria in un’immaginaria isola dell’oceano Indiano devastata da una carestia. Per vincere il giocatore dovrà essere un buon nutrizionista, diventare pilota di elicotteri, gestire i fondi a disposizione e organizzare la distribuizione di cibo. Dal lancio della prima versione inglese nel 2005 ne sono state prodotte già altre nove in diverse lingue: italiana , francese, giapponese, cinese, ungherese, polacca, finlandese, tedesca. Nella versione italiana, coprodotta da PAM e RAI Net, il calciatore Kakà, l’attrice Maria Grazia Cucinotta, i giornalisti Rai Livia Azzariti e Franco di Mare, il presentatore Fabrizio Frizzi, danno voce ai protagonisti delle sei missioni ambientate sull’isola di Sheylan. Il gioco si può scaricare gratuitamente collegandosi al sito .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore