Con Eduopen, l’Università italiana apre ai Mooc: la formazione è online e gratis

FormazioneManagement
Con Eduopen, l'Università italiana apre ai Mooc: la formazione è online e gratis
2 6 Non ci sono commenti

Il portale MOOC dell’università italiana è frutto della collaborazione con il ministero del Miur, in collaborazione con i consorzi Cineca e Garr su piattaforma open source

I Mooc (Massive Open Online Course) sbarcano in Italia. Con il Consorzio Eduopen, l’Università italiana apre all’e-learning: Eduopen.org è infati il primo portale italiano, voluto dal Miur, con corsi universitari gratuiti ed aperti a tutti. I Moocs erogano corsi o percorsi di formazione aperti e disponibili online, ideati per offrire una formazione a distanza con un alto numero di utenti, basati su video ed attività interattive in Rete a disposizione dei corsisti.

La piattaforma Mooc del consorzio italiano Eduopen
La piattaforma Mooc del consorzio italiano Eduopen

Il portale è frutto della collaborazione con il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur), che ne ha supportato e finanziato l’avvio, in collaborazione con i consorzi Cineca e Garr su piattaforma open source.

La piattaforma di progettazione ed erogazione di formazione digitale di alta qualità “a distanza”, è stata realizzata da 14 atenei pubblici italiani, fra cui Venezia, Milano-Bicocca, Parma, Reggio Emilia, Bari, Bolzano, Ferrara, Genova, Catania e il politecnico di Ancona.

Eduopen ha lo scopo di pubblicare solo corsi in linea con i migliori standard internazionali di qualità. I corsi saranno in inglese e in italiano (con sottotitoli in inglese). I corsi proposti oggi sono 68, 9 dei quali già fruibili da ora e spaziano dalla matematica alla medicina, dalle discipline didattiche alle scienze umane. I corsi sono in modalità open e gratuita (licenza Creative Commons shareAlike). Pagando cifre tra i 50 e i 100 euro, è possibile ottenere attestati e certificazioni finali.

Si attestano a 10 milioni gli studenti universitari che hanno seguito un Mooc, secondo Pew Internet & American Life Project: 5,6 milioni tramite Coursera, consorzio privato fondato da docenti dell’Università di Stanford in California; 1.6 milioni di utenti attraverso il secondo consorzio mondiale di Mooc Udacity; 1 milione via Edx, consorzio dell’Università di Harward e dal Mit di Boston.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore