Con lebook, nuove prospettive per il settore editoriale

NetworkProvider e servizi Internet

Un grande progetto, frutto della collaborazione fra Microsoft, Fiera Internazionale del Libro di Torino e il portale 365 Giorni in Fiera.

Liniziativa intende offrire agli editori gli strumenti necessari per avvalersi delle potenzialità offerte dallebook e contribuire ad una più ampia diffusione della cultura e della lettura in Italia. Il libro elettronico permette di abbattere i costi di stampa e di distribuzione consentendo agli editori di pubblicare più facilmente nuovi titoli. Da oggi, grazie a questa iniziativa, sarà on line il più ampio catalogo di libri digitali mai apparso oltre 4.000 titoli, provenienti da ogni parte del mondo. Microsoft, Fiera Internazionale del Libro di Torino e 365 Giorni in Fiera (portale web della manifestazione) promuovono Progetto eBook, unarticolata iniziativa rivolta al mondo editoriale. Scopo del progetto è consentire agli editori – soprattutto a quelli di piccole e medie dimensioni – di cogliere le interessanti opportunità di sviluppo offerte dal libro in formato digitale. Progetto eBook si inaugura rendendo disponibile, sul portale 365 Giorni in Fiera, il più ampio catalogo mai realizzato di libri elettronici pubblicati da editori di tutto il mondo oltre 4.000 titoli in tutte le lingue, offerti alla curiosità dei lettori e degli addetti ai lavori, a partire da mercoledì 9 aprile su http://ebook.fieralibro.net/ . Il progetto prevede anche una serie di iniziative di formazione e alfabetizzazione al libro elettronico per tutte le case editrici, oltre a consulenza e assistenza tecnica per supportare leditore nella realizzazione del proprio catalogo digitale. Nel quadro delliniziativa, Microsoft fornisce la piattaforma informatica e le soluzioni software necessarie alla realizzazione di libri digitali, nonché i più avanzati strumenti di Digital Right Management per la gestione dei diritti di divulgazione e riproduzione on line. «Aderendo a questa iniziativa Microsoft conferma la propria attenzione al mondo della cultura», afferma Mauro Meanti, Amministratore Delegato di Microsoft Italia. «Il contributo che il formato digitale può offrire al settore editoriale va inteso non tanto nel senso della sostituzione del classico formato cartaceo con quello elettronico, bensì in quello di una migliore collaborazione fra leditoria di Gutenberg e quella dei new media, che tenga conto anche di nuove forme di fruizione ormai entrate a far parte della nostra vita quotidiana. La recente introduzione del Tablet PC consente inoltre di disporre di una crescente base di strumenti che rendono la lettura a schermo particolarmente efficace e piacevole». «Siamo certi – conclude Meanti – che presto il libro elettronico si rivelerà un nuovo passo verso la condivisione di una cultura senza barriere e contribuirà in maniera significativa allarricchimento dei cataloghi degli editori italiani, come già sta avvenendo in altri Paesi in tutto il mondo». Il libro elettronico elimina infatti gran parte dei problemi di stampa e distribuzione disponibile in rete, azzera di fatto anche i costi di magazzino e commercializzazione. Il lettore, lo studente, il professionista e chiunque debba informarsi su una specifica materia, o abbia interessi culturali particolari, troverà ciò che cerca semplicemente orientandosi in un catalogo disponibile in Internet. In futuro, la crescente diffusione delle nuove tecnologie di lettura digitale, come Microsoft Reader – che rende lesperienza di lettura su schermo simile per qualità a quella su carta – unita a quella di dispositivi e applicazioni di mobile communication, come il Tablet PC e lo Smartphone, renderanno più familiare a ognuno di noi luso dellebook come fonte dinformazioni, di formazione e dapprendimento nel senso più ampio del termine.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore