Con Pirate Pay saranno bloccati i download illegali da BitTorrent

CyberwarMarketingSicurezza
Pirate Pay combatte la pirateria online

La filiale russa di Microsoft e le major di Hollywood stanno investendo in una nuova tecnologia, Pirate Pay, che permetterà di bloccare i download illegali dai BitTorrent

La lotta alla pirateria online fa un salto di qualità sul canale BitTorrent. La filiale russa di Microsoft sta investendo una nuova tecnologia, Pirate Pay, che permetterà di bloccare i download illegali da BitTorrent. Succede in Russia dove la pirateria dilaga. Oltre a Microsoft, a finanziare la software house Pirate Pay sono gli studios di Hollywood, direttamente interessati alla tecnologia per combattere il file sharing.

Dopo aver superato la fase sperimentale, Pirate Pay intende indentificare i download che violano il copyright, distinguendoli nel flusso di file generato da BitTorrent.

Pirate Pay eserciterà un’azione di disturbo ai danni delle connessioni in condivisione, rilevando un contentuo illegalmente scambiato e, agendo sugli indirizzi IP dei client collegati, al fine di disconnetterlo. Non è però detto che tale controversa operazione di disconnessione possa essere giudicata legittima.

Pirate Pay combatte la pirateria online
Pirate Pay combatte la pirateria online
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore