Condemned Criminal Origins

Management

Se amate gli sparatutto e vi piace passare una notte piena di incubi, Condemned fa al caso vostro

Se amate gli sparatutto e vi piace passare una notte piena di incubi, Condemned fa al caso vostro. Il gioco si sviluppa come una forsennata caccia a un serial killer, tra caseggiati in rovina e fogne maleodoranti popolate da barboni e teppisti accomunati da un’incontrollabile furia omicida in un’opprimente atmosfera dominata da desolazione e claustrofobia. Gli scontri, violentissimi, avvengono quasi sempre all’arma bianca. E in questo senso tutto può venire utile per far del male agli avversari: accette, tubi staccati dai muri, assi chiodate e quant’altro suggerisca la vostra fantasia omicida. Il combattimento è inframmezzato da sezioni investigative in cui bisogna raccogliere indizi utilizzando una sofistica strumentazione. Si tratta però di passaggi guidati utili solo a spezzare l’azione. Condemned, forte di una straordinaria grafica iperrealistica, è realmente spaventoso anche se alla lunga risulta un po’ripetitivo: le atmosfere “malate”, ispirate alle celebri pellicole “Seven” , “Saw” e “Il Silenzio degli Innocenti” rendono ogni partita a luci spente una vera prova di coraggio.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore