Confcommercio e eBay insieme su e-commerce, mentre con Expo vola il settore food

E-commerceMarketing
Confcommercio e eBay a braccetto su e-commerce, mentre vola il settore food
1 17 Non ci sono commenti

Confcommercio e eBay siglano accordo per spingere e-commerce, mentre sale il commercio elettronico del settore agroalimentare, trainato da Expo 2015. Il roadshow partirà a breve

Confcommercio e eBay firmano intesa per spingere l’e-commerce in Italia, mentre vola il commercio elettronico del settore agroalimentare, trainato da Expo 2015.

Confcommercio e eBay a braccetto su e-commerce, mentre vola il settore food
Confcommercio e eBay a braccetto su e-commerce, mentre vola il settore food

Anche Confcommercio si rende conto l’e-commerce spinge le vendite. eBay, che ha da poco compiuto 20 anni, e ha effettuato lo spin-off di PayPal, ha reso noto che crescono del 20% i venditori milionari sulla sua piattaforma, tanto che in Italia salgono a 88 i milionari grazie allo shopping online di eBay.

Il settore agro-alimentare, spinto dall’Expo, ha registrato, nei primi sei mesi del 2015, un incremento del 50% su base annua. Il settore food nell’e-commerce è pari al 17% del PIL, segno che ci sono ampi margini di crescita.

In Italia l’acquisto online di prodotti è aumentato del 24% in termini di volumi e al 15% in termini di valori per il 2015. Ma da una ricerca TNS emerge che l’88% delle Pmi che non fanno e-commerce, ritengono lo shopping online poco o per nulla utile; il 92% di queste non ha mai creduto di vendere in Rete. Il 69% non vede un rialzo del fatturato.

Ma a smentire queste convinzioni errate, frutto di ritardi culturali e pregiudizi, è proprio eBay, dove è stato messo a segno l’aumento del 20% dei venditori italiani con fatturato pari o superiore a un milione di dollari.

Inoltre, il 72% delle aziende teme che l’e-commerce sia un canale difficile da gestire, il 56% ha paura di investire e il 43% associa l’e-commerce solo alle grandi aziende. Inoltre il 21% si sottovaluta: teme di non avere merci adatte alla vendita online. Il 44% di queste aziende opera in campo alimentare.

La partnership tra la più grande rappresentanza d’impresa nel terziario in Italia, ed eBay, per dare sostegno alle Pmi che vogliono sbarcare sul mercato del commercio elettronico.

L’accordo prevede una fase di formazione. Il training delle aziende, pronte per l’e-commerce, prevede incontri formativi mirati e l’uso di manuali.

La seconda fase consiste nell’apertura di un Negozio Premium sul sito eBay, con promozioni, tariffe d’inserzione gratuite nel nostro Paese (e scontate all’estero) e convenzioni per tagliare i costi di apertura del negozio.

Prossimamente, eBay e Confcommercio metteranno a punto un roadshow per incontrare le imprese, illustrare i benefici dell’e-commerce e dar loro una mano ad affrontare percorso di crescita. La prima tappa si terrà il prossimo 13 ottobre a Trieste, seguita il 14 novembre da Ferrara. 

Claudio Raimondi, general manager di eBay in Italia, ha commentato: “Il commercio elettronico è un rischio solo per chi decide di non esserci. Affiancare un negozio online al negozio tradizionale è il futuro del commercio e per questo il nostro ruolo come marketplace online leader del mercato è quello di aiutare i venditori a sfruttare le potenzialità dell’e-commerce, facendo leva anche sul trend crescente del mobile“.

Cosa sapete di Expo 2015? Misuratevi con un Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore