Conferenza Ue: il valore della protezione del brevetto comunitario

Aziende

Allo stato attuale uno dei problemi europei è l’assenza di un sistema di
brevetti unico per cui i potenziali innovatori devono richiedere un brevetto in
ogni Stato membro dell’Unione Europea

BRUXELLES. “La proprietà intellettuale è la chiave dell’innovazione, che, a sua volta, è la chiave del nostro futuro economico“, ha affermato David White, direttore generale della DG Imprese della Commissione europea, in occasione della conferenza “Inventore europeo dell’anno” tenutasi a Bruxelles il 3 maggio. Il primo giorno della conferenza è stato dedicato ai custodi della proprietà intellettuale (PI) – i brevetti ? e, più precisamente, alla misura in cui essi rappresentano una risorsa e al tipo di vantaggio eventualmente offerto agli innovatori europei da un brevetto comunitario. Benché tutti gli oratori concordassero sull’importanza del tutelare la proprietà intellettuale, avevano opinioni diverse sulle priorità per gli attori comunitari, e di fatto sull’opportunità o meno di perseguire il progetto comunitario più noto in questo campo, ossia il brevetto comunitario. La maggioranza si è espressa a favore di tale iniziativa. Uno dei problemi europei è l’assenza di un sistema di brevetti unico, di conseguenza i potenziali innovatori devono richiedere un brevetto in ogni Stato membro dell’Unione e all’estero per essere coperti contro ogni evenienza. Si tratta di un processo costoso. Cinque anni fa, la Commissione europea aveva proposto di ridurre i costi connessi al processo di brevettazione e di unificare le diverse normative vigenti in materia in Europa creando un sistema unico. Tuttavia, le divergenze di opinione sul numero di lingue in cui rilasciare i brevetti avevano reso impossibile il raggiungimento di un consenso tra gli Stati membri. La rassicurazione ai sostenitori del brevetto comunitario è arrivata da due persone le cui opinioni sono molto influent i. Sia il vicepresidente della Commissione Günter Verheugen sia il presidente dell’Ufficio europeo dei brevetti (UEB) Alain Pompidou si sono espressi a favore del brevetto, e Verheugen ha affermato di essere ora “leggermente più ottimista” sulla possibilità di raggiungere un compromesso tra gli Stati membri sulla proposta. Alain Pompidou ha esortato gli Stati membri a trovare urgentemente un accordo. [ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore