Conferma positiva per l’appuntamento per gli operatori It Security e per la prima edizione di Storage Expo dedicata al mondo del data storage e del data management.

CyberwarSicurezza

Infosecurity Italia 2004 e Storage Expo Italia fanno il pieno di
visitatori.

A Milano, dall’11 al 13 febbraio scorso, le mostre organizzate dalla Fiera di Milano, hanno registrato la partecipazione di oltre 5000 visitatori. Già al secondo giorno della quarta edizione di Infosecurity Italia e della prima edizione di Storage Expo Italia era presente lo stesso il numero di visitatori della precedente edizione. Per la precisione 5.073 visitatori, in aumento del 35% rispetto all’anno scorso, 168 espositori tra aziende dirette e rappresentate, ovvero tutti i principali player del settore, 117 le aziende del settore sicurezza, 51 dell’area storage, su un’area di 2.933 metri quadrati. Sui 18 convegni organizzati, grande successo per quello di apertura, tenutosi l’11 febbraio, che ha visto la partecipazione di un ospite particolare: Alec Muffett, uno dei massimi esperti di sicurezza It, conosciuto soprattutto per la realizzazione di Crack, il primo strumento di password checking/cracking da cui poi trarranno ispirazione tutti i tool attualmente utilizzati per tale scopo, che ha dato il via al convegno Sicurezza informatica: nuove tendenze, tecnologie tradizionali, illustrando le migliori modalità di difesa contro i pirati informatici. Tutt’altro che trascurabili gli altri convegni, incentrati su temi quali la sicurezza nel mondo bancario, Il mestiere del security manager; la criticità di tecniche e sicurezza per il consolidamento e la condivisione delle informazioni nelle aziende moderne, per finire con Le truffe in internet. Sulla ragione del successo che la mostra milanese riscuote presso le aziende, il commento di Mauro Stratta, Presidente di Reed Exhibitions Italia, proprietaria dei marchi, e amministratore delegato di Fiera Milano International: La gestione in sicurezza dei dati è diventato uno dei principali fattori di sviluppo competitivo dell’impresa. Nella società dell’informazione la capacità di gestire contenuti e dati in modo sicuro ed efficiente è sempre più importante per la continuità del business e distingue fra aziende di successo e aziende-fotocopia, che non riescono a trarre elementi distintivi dalla loro attività produttiva oppure organizzativa.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore