Confermata da Microsoft la falla in Windows vecchia di 17 anni

CyberwarSicurezza

La vulnerabilità, che risiede in Virtual DOS Machine, affligge tutte le versioni a 32-bit di Windows. Si trascina da Windows NT 3.1 del 1993 fino a Windows 7. Ecco come correre ai ripari

Ha fatto il giro del Web la notizia della falla in Windows vecchia di 17 anni . Microsoft l’ha confermata : la vulnerabilità, che risiede in Virtual DOS Machine, affligge tutte le versioni a 32-bit di Windows.

Si trascina da Windows NT 3.1 del 1993 fino a Windows 7 (2009). Un bel record. La vulnerabilità è stata denunciata da un ricercatore di Google, in queste settimane sotto pressione per l’attacco a Gmail e al suo cloud computing, proprio a causa di una falla in Internet Explorer 6, il browser di Microsoft.

Ieri Microsoft ha ammesso che non è nuova di zecca neanche la falla in Internet Explore r, all’origine dei cyber-attacchi a Google: dopo aver rilasciato la Patch urgente , ha detto che risale allo scorso settembre.

Tavis Ormandy di Google, che ha scoperto la falla datata 1993, consiglia di disabilitare temporaneamente i sottosistemi MSDOS e WOWEXEC, via Group Policy, per prevenire attacchi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore