Confermata multa a Telecom Italia

Autorità e normativeNormativa
Telecom Italia, no a revoca Cda per un soffio

Telecom Italia dovrà pagare la stangata da mezzo milione di euro, comminata il 16 febbraio 2009 e confermata ora dal Tar del Lazio

Telecom Italia si era appellata al Tar del Lazio, ma il Tar le ha dato torto. Telecom Italia dovrà pagare la stangata da mezzo milione di euro, comminata il 16 febbraio 2009 .

In quell’occasione AgCom aveva multato cinque operatori (Telecom Italia, Vodafone, Eutelia, Opitel e BT Italia), a causa della mancata corretta osservanza delle norme su portabilità del numero, servizi non richiesti, indici di qualità. a Telecom Italia era stata inflitta una multa da 536mila euro ; ma l’ex monopolista si era appellato al Tar sostenendo invece di “aver agito nel pieno rispetto della normativa vigente”.

La multa a Telecom Italia è dovuta a “diverse violazioni della normativa a tutela dei consumatori: 240.000 euro per aver utilizzato in modo improprio i dati dei clienti che avevano chiesto la portabilità del numero verso un altro operatore; 180.000 euro per aver addebitato servizi a sovrapprezzo non richiesti; 116.000 euro per il mancato raggiungimento degli obiettivi di qualità stabiliti per l’anno 2007, sia per quanto riguarda il tasso di malfunzionamento delle linee di accesso più alto del dovuto, sia per i tempi di riparazione dei guasti superiori a quelli previsti“, dalla nota del Garante.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore