Confermati l’aumento del canone Telecom e Open Access

NetworkProvider e servizi Internet

L’AgCom ha dato il semaforo verde al rialzo del canone, in cambio degli impegni sulla parità di accesso alla rete. I dettagli su Open Access

Dopo il primo via libera , l’AgCom hadato quello definitivo: Telecom Italia può aumentare il canone, ma in cambio dovrà garantire gli impegni sulla parità di accesso alla rete. Il canone Telecom aumenterà da febbraio: per gli utenti il rialzo sarà di 1,26 euro e 1,70 euro all’ingrosso. Il canone in bolletta salirà da 12,40 a 13,66 euro mensi li. Era stata annunciata una petizione online contro il rialzo del canon, ma AgCom ha tirato dritto.

Sugli impegni sulla rete, l’altro ieri sembrava che si fosse aperto un contenzioso tra AgCom e Bruxelles, ma i dubbi sono stati fugati: AgCom sta operando correttamente.

Secondo Telecom, Open Access sarà una svolta: immediatamente operativa da gennaio, sarà inoltre implementata nel 2009 al fine di rendere concorrenziale e trasparente l’accesso di tutti gli operatori. I concorrenti saranno trattati alla pari, come le divisioni Telecom: e chi prima arriva, prima sarà servito.

Una divisione ad hoc governerà sulla rete, asicurando trasparenza e controllo sia al regolatore che ai concorrenti di Telecom. Un organismo di vigilanza con 5 componenti (di cui tre a nomina Authority, ma le decisioni saranno prese a maggioranza assoluta), con un budget di 1,2 milioni di euro, valuterà il rispetto degli impegni. L’organismo di vigilanza dirimerà eventuali controversie.

Telecom aderirà al comitato Ngn per lo sviluppo delle reti di nuova generazione, ambito nel%

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore